Pinerolo: a fine maggio il voto del bilancio partecipativo

9 progetti a confronto, si vota soltanto on-line

Pinerolo prova a pensare al futuro, agli spazi comuni che spera presto di poter vivere come comunità e una città diversa grazie all’apporto di tutti. Per questo, assume un valore diverso e più forte il bilancio partecipativo che vedrà i cittadini al voto tra il 25 e il 27 maggio. I pinerolesi potranno quindi scegliere tra i 9 progetti ammessi alla candidatura quello al quale destinare i 100.000 euro messi a disposizione dall’amministrazione «Abbiamo deciso di ricollocare la data del voto - spiega l’assessore Martino Laurenti - dato che quella del 2-5 aprile era impraticabile per ovvie ragioni. La nuova data permetterà da un lato all’amministrazione di gestire la cosa con minore affanno e ai candidati di avere il tempo sufficiente a presentare i progetti alla cittadinanza»

Naturalmente anche le modalità di presentazione subiranno una variazione: se l’idea originale era quella di un evento pubblico in cui la cittadinanza sarebbe stata invitata a conoscere sia i progetti che i loro autori, la situazione attuale impone una forma rigorosamente legata ai mezzi di comunicazione virtuali «Tutti i partecipanti sono stati invitati a realizzare un video in cui esporranno il proprio progetto - spiega Laurenti - e ciascuno di questi sarà pubblicato sulla pagina Facebook Città di Pinerolo. Ci sembrava importante che i cittadini avessero modo di conoscere i candidati andando oltre l’impossibilità di organizzare un incontro pubblico»

La situazione attuale, caratterizzata da incertezza e isolamento, aggiunge all’iniziativa del bilancio partecipativo anche una nota di speranza, alimentata dalla voglia sempre più urgente di tornare a vivere insieme gli spazi comuni «In un momento come questo - spiega Laurenti - continuare a progettare qualcosa per la città restituisce il senso dell’esistenza di una comunità che pensa al proprio futuro. In questo senso il bilancio partecipativo assume anche la funzione di un messaggio di ottimismo per una comunità che sta vivendo una fase così difficile della sua vita»

Anche le modalità di voto saranno adattate alle regole del distanziamento sociale: se infatti l’idea era quella di affiancare al voto on-line anche una sede fisica di voto presso il comune, pensata per chi avesse difficoltà di accesso alla piattaforma con mezzi propri, questa seconda opzione è stata accantonata in virtù delle regole vigenti che, ahimè, dovranno accompagnare la nostra quotidianità ancora per qualche tempo «Nei giorni a ridosso del voto sarà pubblicata sul sito del comune di Pinerolo la piattaforma di voto - spiega Laurenti - Per accedervi sarà sufficiente inserire il codice fiscale e un indirizzo e-mail o un numero di telefono che restituiranno un codice di accesso. Il sistema della piattaforma, testato nelle settimane precedenti l’emergenza, ci dà garanzia sia sulla segretezza dei dati che sull’univocità del voto. Potranno partecipare tutti i cittadini che abbiano compiuto sedici anni nei giorni della votazione».

Interesse geografico: