Poseidon, una nave per salvare vite

L'iniziativa di raccolti fondi United4rescue si è rivelata un grande successo: la Chiesa evangelica in Germania (Ekd) con altri partner ha potuto acquistare una nave che verrà destinata al soccorso nel Mediterraneo

Grazie a una raccolta fondi che ha coinvolto moltissimi attori la coalizione United4rescue, guidata dalla Chiesa evangelica in Germania (Ekd) ha potuto acquistare una nave che verrà utilizzata per il soccorso in mare delle persone migranti.

Alla campagna #WirSchickenEinSchiff (Mandiamo una nave) hanno aderito più di 300 attori della società civile, ma anche privati cittadini, tra cui il regista Wim Wenders e il cardinale Reinhard Marx, presidente dei vescovi cattolici tedeschi. La coalizione si è aggiudicata all’asta la nave Poseidon, che dopo i lavori di messa a norma, potrà partire per il mar Mediterraneo in primavera e verrà affidata alla ong Sea Watch.

 Il vescovo Heinrich Bedford-Strohm, presidente del consiglio dell’Ekd, ha manifestato la propria gioia: «Sono molto felice che questa nave possa ora essere utilizzata per il salvataggio in mare nel Mediterraneo. Sono grato che l'impegno di così tante persone abbia portato al successo di questa iniziativa. Ringrazio tutti coloro che hanno donato. Insieme hanno contribuito a rendere possibile questo momento. È urgentemente necessario l'impiego di soccorritori civili nel Mediterraneo. Le persone muoiono ancora e sempre, sono in pericolo mortale. Non esistono ancora soccorsi marittimi statali, i soccorritori civili marittimi sono gli unici che attualmente stanno davvero salvando e portando le persone in rifugi sicuri. Pertanto, sono lieto che il "Poseidon" possa essere ripristinato e equipaggiato in modo che ora possa al più presto possibile salvare persone».

Interesse geografico: