Alla riscoperta dei sentieri valdesi in Calabria

Sarà inaugurato sabato 27 ottobre a Guardia Piemontese un percorso per valorizzare il patrimonio naturale e storico guardiolo

Tratto da chiesavaldese.org

Il Centro culturale «Gian Luigi Pascale», in collaborazione con l’amministrazione comunale di Guardia Piemontese (Cs), inaugurerà i «Sentieri valdesi in Calabria», sabato 27 ottobre 2018 a Guardia Piemontese Paese.
Il Centro culturale è sede del museo di storia valdese, custodisce rari e preziosi abiti antichi, ospita un laboratorio di tessitura e cucito dell’abito guardiolo. È impegnato in molteplici progetti socio-culturali con importanti università nazionali ed estere. Collabora con associazioni e imprenditori turistici per promuovere il territorio.
Il progetto «Alla riscoperta dei sentieri valdesi in Calabria», finanziato con i fondi otto per mille della Chiesa valdese, ripercorrendo quei tracciati che collegavano i vari paesi valdesi e le località di loro interesse, mira a ricostruire un pezzo di storia che ha visto partecipe l’intera Calabria. La parte dei sentieri mappata interessa i territori di Cetraro, Acquappesa, Fagnano Castello, Guardia Piemontese, Fuscaldo e Montalto Uffugo.
Questi affascinanti sentieri, che nel Medioevo e nel Rinascimento hanno visto passare nobili, ecclesiastici, predicatori itineranti e mercanti, rendendo grandi e prospere importanti comunità, diventano oggi interessanti musei all’aperto.
Il visitatore si trova catapultato in ambienti naturali inaspettati, di straordinaria bellezza, per la ricchezza della biodiversità, per l’unicità di alcune specie, per gli affacci mozzafiato e per tratti di natura incontaminata. Ci troviamo sulla Catena Costiera su cui si snodano i nostri sentieri; una striscia di montagna che collega il Parco nazionale della Sila al Parco nazionale del Pollino. È un’area di estrema importanza geologica e naturalistica, grazie anche alla vicinanza al mare, che rende di grande interesse questo tratto della Calabria per la presenza di flora e fauna uniche e rare. Nel lavoro di recupero, effettuato da personale specializzato, si è cercato di mettere in risalto tutte quelle peculiarità naturalistiche e storiche che il territorio offre. 

L’inaugurazione è prevista alle ore 10 alla piazza della Strage. Porteranno i saluti: Beatrice Grill, presidente del Centro culturale «Gian Luigi Pascale» e Antonella D’Angelis, vicesindaco del Comune di Guardia Piemontese; interverranno: Gabriella Sconosciuto, presidente della Fondazione Occitana; Elisabetta Barbuto, Parlamentare della Repubblica, Componente della IX Commissione Trasporti, Poste e Telecomunicazioni alla Camera dei Deputati; Anna Laura Orrico, Parlamentare della Repubblica, Componente X Commissione Attività Produttive, Commercio e Turismo della Camera dei Deputati; Margherita Corrado, Parlamentare della Repubblica, componente della VII Commissione permanente (Istruzione pubblica, beni culturali) del Senato; Renata De Rugeriis Juárez, docente Università di Teramo e Urbino, esperta di minoranze linguistiche e di sviluppo del territorio; Maria Francesca Corigliano, assessore all’Istruzione ed alle attività culturali della Regione Calabria.
Saranno presenti i Sindaci del territorio e i rappresentanti del Cai di Cosenza e Verbicaro.

Alle ore 11,30 è prevista l’escursione sui sentieri valdesi. Si visiteranno il lago Trifoglietti, il lago dei Due Uomini e il lago della Paglia. Sarà presente l’Associazione «I Cavalieri delle Grandi Pianure» che con i loro cavalli parteciperanno all’iniziativa. Ai partecipanti è offerta la degustazione di prodotti tipici locali presso la Cooperativa Castagne, dove farà gli onori di casa l’amministrazione comunale di Fagnano Castello (Cs).

Alle 19 è previsto il Tavolo tecnico di confronto al Centro Congressi Terme Luigiane: il Centro Culturale, facendosi portavoce di un’imprenditoria giovanile emergente, in un territorio che mostra timidi, ma significativi fermenti di ripresa, vuole creare un costruttivo momento di confronto tra le varie realtà locali, amministrazioni comunali, associazioni, politici locali e nazionali, al fine di fare sistema e creare indispensabile sinergia tra le specificità e le potenzialità del territorio.
Modererà l’incontro la giornalista Alessia Antonucci. Prenderanno parte al dibattito Antonella D’Angelis, Giorgio Maritato, sindaco di Acquappesa, Elisabetta Barbuto, Anna Laura Orrico, Margherita Corrado, Silvana Abate, parlamentare della Repubblica, Componente IX Commissione Agricoltura del Senato; Renata De Rugeriis Juárez, docente Università di Teramo e Urbino, esperta di minoranza linguistiche e di sviluppo del territorio; Mauro D’Acri, delegato all’agricoltura della Regione Calabria.

Interesse geografico: