Archimede Bertolino, da Agape all'impegno contro la lebbra

Pastore amato dalle chiese che ha servito, ci ha lasciati due giorni fa a 94 anni

Martedì 8 novembre è mancato a Terni, città dove risiedeva dopo l’emeritazione avvenuta nel 1998, il pastore Archimede Bertolino. Aveva compiuto 94 anni nel luglio scorso.

Nato a Grotte, in provincia di Agrigento, aveva iniziato il suo ministero per la Chiesa valdese nel 1957, svolgendo un anno di servizio a Trieste. Poi un incarico duraturo a Ferentino, alla cui cura, nel 1960, si aggiungerà quella della vicina Colleferro (intanto arriverà la consacrazione a pastore nel 1968). Vi resterà fino al 1970, anno che lo vedrà invece eletto dalla chiesa autonoma di Palermo – via Spezio. Seguirà un analogo incarico alla chiesa valdese di San Secondo di Pinerolo (1984-1993). Dal 1994 aveva tenuto a cura della chiesa metodista di Terni.

Dell’opera di Archimede Bertolino vanno ricordati però anche l’impegno attivo per la costruzione e i primi anni di attività del centro ecumenico Agape, e la lunga militanza nella “Missione evangelica contro la lebbra”, istituzione impegnata a portare speranza e sollievo fisico e sociale alle persone ammalate: un’attività che lo portò a percorrere molti paesi nel mondo. Della Missione è stato a lungo segretario per l’Italia.

La chiesa tutta è riconoscente al Signore per aver potuto valersi di questo Suo ministro, che lascia un grande ricordo nelle comunità che ha avuto la gioia di poter servire.

 

 

Interesse geografico: