Oggi a Torino Aboubakar Soumahoro inaugura lo "Sportello dei diritti e della dignità" della Lega Braccianti

 Sarà uno degli strumenti concreti per il miglioramento delle condizioni socio-lavorative di tutte e tutti

Aboubakar Soumahoro, attivista sindacale e sociale, portavoce di Invisibili in Movimento e Presidente di Lega Braccianti ETS, inaugura lo "Sportello dei Diritti e della Dignità" in collaborazione con Rete Italiana di Cultura Popolare, alle 15.30 presso Lo Spaccio di Cultura - Portineria Porta Palazzo/Aurora in Piazza della Repubblica 1/F a Torino.

Lo sportello sarà uno degli strumenti concreti per il miglioramento delle condizioni socio-lavorative di tutte e tutti. Braccianti, riders, giovani lavoratrici e lavoratori precari, figure professionali abbandonate e isolate dalla nostra comunità potranno usufruire di questo servizio per trovare riparo e supporto rispetto alla loro condizione lavorativa. Al tempo stesso, lo Sportello sarà uno strumento. In seguito all'inaugurazione, alle 18.30 sempre presso Lo Spaccio di Cultura, si terrà sia dal vivo che in diretta web-radio "Il Potere delle Parole", un dialogo tra Aboubakar Soumahoro e Chiara Saraceno sul tema del Lavoro.

«Abbiamo deciso di prendere in mano il nostro destino per affrontare in prima persona i bisogni, i desideri e le sofferenze per un miglioramento delle condizioni socio-lavorative di tutte e tutti. Il nostro obbiettivo è di avere uno Sportello in ogni principale città Italiana in un anno da oggi», ha dichiarato Aboubakar Soumahoro, reduce dallo sciopero della fame e della sete davanti a Montecitorio lunedì mattina.

In seguito alla fondazione delle Case dei Diritti e della Dignità in svariate regioni del paese, come luogo di ritrovo e formazione per i braccianti agricoli e per tutte e tutti i lavoratori, gli Sportelli sono un tassello fondamentale di emancipazione e di tutela del diritto al lavoro. In un paese dove i morti sul lavoro continuano a crescere a dismisura, dove gli stipendi non aumentano a fronte di un costo della vita ai massimi storici, dove la spesa pubblica del governo cresce esclusivamente nella produzione di armi a danno del welfare sociale, lo Sportello dei Diritti e della Dignità vuole offrire a tutte e tutti uno strumento di auto-difesa del proprio diritto a lavorare.

A questo link é possibile accedere al comunicato stampa, e alla locandina dell'iniziativa.  Qui invece potete accedere al sito della Lega Braccianti e rimanere aggiornati sulle iniziative organizzate. 

Interesse geografico: