Solamente Dio consacra la nostra vita

Un giorno una parola – commento a Isaia 44, 24

Così parla il Signore il tuo redentore, colui che ti ha formato fin dal seno materno: io sono il Signore, che ha fatto tutte le cose; io solo ho spiegato i cieli, ho disteso la terra, senza che vi fosse nessuno con me
Isaia 44, 24

Per noi c’è un solo Dio, il Padre, dal quale sono tutte le cose, e noi viviamo per lui, e un solo Signore, Gesù Cristo, mediante il quale anche noi siamo
I Corinzi 8, 6

Una vita consacrata aspetta in ogni momento ognuno di noi. Non è una questione di ergersi moralmente al di sopra degli altri, come se in là in alto potessimo diventare meno egoisti di quello che siamo. Non è una vita religiosa, nel senso di opere religiose di cui riempire il nostro quotidiano.

Non è nemmeno una nobile causa, da trovare e per la quale vale davvero la pena di vivere e morire. Ciò che consacra la nostra vita è il solus Deus: solamente Dio. Solo Dio è Dio. Ogni volta che noi pensiamo, agiamo e ci ricordiamo di questo per metterlo in pratica, il sacro è con noi, la nostra vita diventa consacrata. Il sacro era già lì, prima ancora che noi esistessimo, lo stesso sacro dal quale ora noi possiamo lasciarci trasformare. Lasciarci trasformare da Dio è ciò che si intende per redenzione.

È con la creazione iniziale di tutto che è cominciata la nostra redenzione. Il lasciarci trasformare da Dio ci precede, esisteva da prima di noi: ecco perché Dio può trasformarci. E Dio ci trasforma mediante la sua Parola, che è appunto creatrice e redentrice. La Parola di Dio, che è Dio stesso, viene a noi dal cielo, viene su questa Terra, si rivolge a noi così come siamo, nella condizione in cui siamo. È questa Parola che viene a noi. Non siamo noi che andiamo da Lei, che facciamo qualcosa perché sennò Lei non viene, o ci scansa accuratamente prendendo solo i più degni.

È Parola che ci precede tutti, viene prima dei nostri successi e dei nostri fallimenti. È Parola di Grazia, ha la potenza della creazione e redenzione. Ha la potenza della ri-creazione di tutte le cose; non c’è l’essere umano al centro del cosmo intero, ma la Parola di Dio, Parola creatrice e ri-creatrice di tutto il cosmo e di tutte le cose in esso contenute. Dio non abbandona al nulla nessuna cosa che Lui stesso ha creato: altre stelle e pianeti, fiumi, mari, montagne, tutti gli ecosistemi. In Dio, tutto il cosmo aspetta la propria consacrazione. Amen.

 

Interesse geografico: