Tre giorni di Kirchentag ecumenico in Germania

di Celi

Le chiese protestanti e cattoliche tedesche si incontrano online. L'ospitalità eucaristica sarà uno dei temi chiave

Ieri giovedì 13 maggio 2021 ha preso il via il 3° Kirchentag Ecumenico in Germania, (ÖKT). Originariamente l’evento che attira sempre decine di migliaia di persone avrebbe dovuto svolgersi a Francoforte sul Meno, ma a causa della pandemia sarà la prima volta di un Kirchentag via web.

Sarà infatti, dicono gli organizzatori, «diverso – più concentrato, più decentralizzato e più digitale» rispetto a qualsiasi Kirchentag precedente. Fino al 16 maggio, gli interessati possono partecipare a più di cento eventi digitali trasmessi da Francoforte e accompagnati da manifestazioni e funzioni religiose in tutta la Germania, e anche oltre la Germania. L’identikit della kermesse: ospiti politici di primo piano, argomenti “esplosivi”, quesiti e verità scomode, studio della Bibbia alla portata di tutti e anche in versione transconfessionale, cultura.

L’istituzione del “Deutscher Evangelischer Kirchentag” (Giornata della Chiesa protestante tedesca) è datata 1949 e prende il via da un libero movimento di persone, unite dalla fede cristiana e da un impegno per il futuro della chiesa, del mondo e ora anche dell’ambiente. L’appuntamento è istituzionalmente indipendente dalle chiese protestanti e si svolge ogni due anni. Il 3° Kirchentag Ecumenico del 2021 a Francoforte sul Meno, dopo Berlino nel 2003 e Monaco di Baviera nel 2010, è atteso con entusiasmo e grandi aspettative.

Per gli organizzatori, il “Deutscher Evangelischer Kirchentag” (DEKT) e il ”Zentralkomitee der deutschen Katholiken” (Comitato centrale dei cattolici tedeschi, ZdK), un rinvio era fuori discussione e quindi si è deciso di intraprendere la via digitale. Giovedì 13 maggio si è alzato quindi il sipario sul grande evento. Fino al 25 aprile, gli interessati hanno potuto iscriversi a più di cento eventi online tra workshop, tavole rotonde, conferenze, culti, studi biblici. Tra gli ospiti l’ex vescova e ex presidente della Ekd, la Chiesa evangelica in Germania, Margot Käßmann; l’attuale presidente EKD, vescovo Heinrich Bedford-Strohm; lo scienziato ambientale Ernst von Weizsäcker e la filosofa cattolica Mechthild Dreyer. Le comunità e le chiese in Germania sono invitate ad organizzare degli eventi paralleli. Ecumenici, naturalmente. Il programma è stato plasmato su tre quesiti centrali:

– Una questione di fede e fiducia?

– Che sarà della coesione?

– Un solo mondo – Responsabilità globale?

L’evento si svolgerà attraverso un live stream central dallo studio ÖKT a Francoforte, un programma di approfondimento e luoghi di incontro digitali.

Negli ultimi anni le chiese si sono avvicinate, l’ecumenismo non è più vissuto come un obbligo ma è diventata una consuetudine sempre più condivisa e vissuta. Certo, ci sono ancora dei punti critici che separano le confessioni. Uno dei temi importanti discussi in vista del Kirchentag Ecumenico, ÖKT è stato infatti quello dell’ospitalità eucaristica. Ciò che i protestanti danno per scontato è ancora molto combattuto negli ambienti cattolici e sarà uno dei temi in discussione. C’è molta curiosità per capire dove si andrà a parare. Altrettanto importante sono però i temi di scottante attualità che puntano oltre il perimetro tradizionale delle chiese e che riguardano tutta la società: la violenza sessualizzata nelle chiese, il terrorismo di destra, il confine tra la libertà di espressione e i discorsi degli “hater” o il suicidio assistito. Le discussioni, annunciano gli organizzatori, il DEKT e lo ZdK, saranno caratterizzate da estrema franchezza e dalla volontà di un confronto costruttivo e sincero. C’è tanta volontà di superare degli ostacoli, reali e mentali.

Per permettere a tutti di seguire il programma, sono stati messi a disposizione una serie di servizi quali la traduzione nella lingua dei segni tedesca, la sottotitolazione di eventi online e un’offerta specifica con materiali appositamente creati in “lingua semplificata”. Il sito web oekt-barrierefrei.de contiene anche dei brevi video esplicativi, per esempio su come registrarsi, come partecipare ai diversi workshop o come usare gli strumenti di partecipazione. Alle persone con difficoltà d’apprendimento di testi complessi saranno offerti degli incontri di studio biblico in un linguaggio semplificato.

L’importanza di questo 3° ÖKT è dimostrata dalla lunga lista di ospiti che non solo occupano posizioni di rilievo nella società, ma sono anche vicine alle chiese cristiane: Il presidente tedesco, la cancelliera tedesca, il segretario generale della NATO, cinque ministri del governo tedesco, cinque primi ministri e tre candidati cancellieri, così come rappresentanti di diversi partiti politici. Insieme ai cristiani di entrambe le confessioni, tutti vogliono dare un segno di dialogo, di coesione e di responsabilità comune, soprattutto in un mondo e in una società sempre più complessi e che sono stati scossi nelle loro fondamenta dalla pandemia mondiale da Coronavirus.

Il ricco programma è liberamente accessibile su oekt.de.

Chi vuole seguire l’ÖKT dal vivo: oekt.de/fuereuch; Instagram: @oekumenischerkirchentag;  facebook: @OekumenischerKT

Interesse geografico: