Forio d’Ischia. L’estate al centro vacanze “Concordia”

La struttura dell’Esercito della Salvezza quest’anno non ospiterà campi estivi per ragazzi. In arrivo un’offerta solidale per le famiglie. Ne parliamo con la pastora tenente, Ilaria Castaldo

«In questi giorni avremmo dovuto accogliere i ragazzi e le ragazze per i primi campi estivi, e invece quest’estate il centro vacanze “Concordia” di Forio d’Ischia (Na) farà a meno della presenza e delle voci gioiose dei ragazzi», è quanto ci racconta Ilaria Castaldo, pastora tenente dell’esercito della Salvezza, referente a Ischia.

Ischia sta uscendo a fatica dall’emergenza sanitaria generata dalla diffusione del Covid19. In questi ultimi weekend si registra un aumento dei numeri delle presenze sull’isola ma prevale la prudenza: molte attività come alberghi, bar e locali di intrattenimento hanno ancora le serrande abbassate. 

«Il lockdown e i protocolli di sicurezza per evitare i contagi sono stati una vera e propria batosta per il settore del turismo, che è vitale per l’economia dell’isola – afferma Castaldo –. Quest’anno addirittura i famosi Giardini Poseidon, il parco termale di Forio molto amato da turisti e ischitani, a causa delle restrizioni previste, non riapriranno per tutto il 2020! Molte altre strutture rimarranno chiuse e quelle che stanno pian piano riaprendo, lo stanno facendo a regime ridotto. Alcuni alberghi, ad esempio, hanno deciso di offrire solo la prima colazione a buffet, tenendo chiuse le cucine. Questo vuol dire posti di lavoro in meno, e aumento della povertà». 

«Proprio ieri – prosegue la pastora Castaldo – ho ascoltato due persone che, chiacchierando per strada, dicevano che molti titolari di strutture alberghiere e di ristorazione hanno proposto ai loro dipendenti di lavorare gratuitamente per un mese, in attesa di vedere come procedono le prenotazioni nelle prossime settimane. Questa proposta è assurda, ma temo che molte persone possano accettarla nella speranza di poter ricevere qualche compenso a fine mese, qualora ci fosse una lieve ripresa delle attività alberghiere e di ristorazione. Moltissimi ischitani poi sono lavoratori stagionali: lavorano sei mesi, da anni per la stessa azienda, e nei successivi sei percepiscono il sussidio di disoccupazione. Come faranno queste persone ad affrontare i mesi invernali, dal momento che quest’estate non percepiranno alcun reddito?».

Il centro vacanze “Concordia” ha iniziato la sua stagione estiva. «Siccome non ci saranno i campi estivi per ragazzi, abbiamo deciso di fare “un’offerta solidale” per le famiglie che non hanno molte possibilità economiche – ha aggiunto Castaldo –. Metteremo a disposizione posti letto in camerata (uso bagno privato) a famiglie che potranno vivere un periodo di vacanza nella nostra bella isola. Il soggiorno prevede un minimo di 5 notti fino ad un massimo di 7 notti (prezzo al giorno a persona: 15 euro dai 15 anni in su; 10 euro da 3 a 14 anni; gratis 0-2 anni). È un piccolo segno ma speriamo possa significare tanto per qualche famiglia». 

Per contatti e prenotazioni: concordia@esercitodellasalvezza.org; 081-997324.

Interesse geografico: