Colonia valdense. Primo caso di Coronavirus

Un residente della Casa per persone con disabilità gestita dalla chiesa evangelica valdese del Rio de La Plata è in quarantena

Il consiglio di amministrazione della Sarandí Hogar Valdense (l’Istituto diaconale senza scopo di lucro della chiesa evangelica valdese del Rio de la Plata e che dal 1971 fornisce alloggio e assistenza completa a persone con disabilità fisiche e intellettuali) con sede a Colonia Valdense, dipartimento di Colonia, ha diramato un comunicato – riporta il sito d’informazione La Diaria – nel quale informa che uno dei suoi residenti «è risultato positivo al Covid-19». 

Secondo le informazioni della chiesa evangelica valdese del Río de la Plata, il residente è «asintomatico» ed ora è in quarantena nella sua casa di Montevideo, monitorato e sostenuto dalla sua famiglia.

Gli altri residenti della casa «sono in buone condizioni salute». La direzione della struttura diaconale sottolinea che «le autorità competenti sono state informate sin dall’inizio e che sono state messe in atto immediatamente, e fedelmente, tutte le linee guida stabilite per legge» e di essere «in comunicazione costante con il Ministero della sanità pubblica, il dipartimento di sorveglianza epidemiologica e la direzione dipartimentale della sanità di Colonia».

Interesse geografico: