Lettera Consiglio latinoamericano delle chiese sul Venezuela

Il Clai sostiene l'iniziativa di un dialogo ad alto livello e sul non intervento in Venezuela guidata da Messico ed Uruguay

 Il Consiglio latinoamericano delle chiese (Clai), ha inviato una lettera a Andrés Manuel Lopez Obrador, presidente del Messico, e Tabaré Vazquez, presidente della Repubblica Orientale dell’Uruguay, per esprimere sostegno all’iniziativa di dialogo che si terrà a Montevideo sulla situazione della Repubblica bolivariana del Venezuela e alla decisione di non schierarsi con nessuno dei contendenti nella crisi che sta attraversando il paese.

«Celebriamo con aspettativa la Conferenza internazionale promossa e sponsorizzata dai governi delle Repubbliche del Messico e dell’Uruguay che si terrà nella città di Montevideo il prossimo 7 febbraio con l’intenzione di porre le basi per stabilire un meccanismo di dialogo inclusivo e la piena partecipazione di tutti gli attori venezuelani, per contribuire a ripristinare la pace, la stabilità e lo sviluppo nel paese sudamericano» si legge nella lettera.

Il Consiglio latinoamericano delle chiese si dice preoccupato per la situazione politica che vive il Venezuela e «che è sorta il 23 gennaio, quando un cittadino si è proclamato presidente ad interim del Venezuela, precarizzando la stabilità del istituzioni repubblicane e mettendo in discussione la legittimità del governo».

Il Clai sottolinea di condividere pienamente la linea adottata da Messico e Uruguay e «la decisione di non intervento adottata dai vostri paesi, azione che contribuisce decisamente al rispetto tra i paesi e alla costruzione della pace e la giustizia nel mondo. Allo stesso tempo ci rendiamo disponibili per ciò che possiamo essere utili nel processo di dialogo e chiediamo a Dio di guidare le azioni dei vostri governi e dare loro forza e discernimento nel prendere le decisioni».

Qui si può leggere la lettera completa.

Tags:

Interesse geografico: