Un protestante nel Comitato nazionale per la bioetica

Luca Savarino designato nell’organo consultivo della Presidenza del Consiglio dei ministri

Tratto da www.chiesavaldese.org

Luca Savarino, professore di bioetica all’Università del Piemonte Orientale e Coordinatore della Commissione delle Chiese valdesi, metodiste e battiste sui problemi etici posti dalla scienza, è stato nominato nel nuovo Comitato nazionale per la bioetica (CNB) della Presidenza del Consiglio dei ministri.

Il Comitato, composto da 26 membri scelti in considerazione della loro professionalità ed esperienza, è stato designato il 23 marzo e resterà in carica per quattro anni. Tra i compiti principali del CNB, come si legge in una nota della Presidenza del Consiglio, «vi è soprattutto quello di formulare pareri e indicare soluzioni, anche ai fini della predisposizione di atti legislativi al fine di affrontare i problemi di natura etica e giuridica che emergono con il progredire della scienza e con la comparsa di nuove possibili applicazioni di interesse clinico. Quanto sopra, avendo sempre riguardo alla salvaguardia dei diritti fondamentali dell’uomo, della dignità della persona e dei valori così come espressi nella Carta costituzionale e nelle sedi internazionali con le quali l’Italia collabora».

Savarino, valdese e primo protestante a essere eletto nel Comitato dal momento della sua istituzione, avvenuta nel 1990, ha dichiarato:

«Ritengo che questa nomina sia importante per almeno tre ordini di ragioni. La prima riguarda il pluralismo. Le Chiese battiste, metodiste e valdesi, per quanto numericamente esigue nel nostro Paese,  rappresentano una delle grandi «famiglie spirituali» presenti in Italia e in Europa. La seconda ragione è strettamente collegata alla prima e ha a che fare con la dimensione internazionale dei temi in agenda del CNB. Il protestantesimo, infatti, è una componente culturalmente molto significativa nelle principali sedi internazionali con cui  l’Italia collabora. La terza – conclude Savarino –  è una questione di competenza. Il protestantesimo storico italiano ha istituito da più di vent’anni una Commissione bioetica. Molti dei nostri documenti sono stati ripresi e discussi su alcune tra le principali riviste di bioetica italiane e internazionali e hanno contribuito a migliorare la qualità del dibattito pubblico su questioni destinate a diventare sempre più attuali nelle società in cui viviamo».

 La composizione del nuovo Comitato è disponibile sul sito: http://bioetica.governo.it/it, alla pagina http://bioetica.governo.it/it/composizione-del-cnb/il-23-marzo-2018-%C3%A8-stato-nominato-il-nuovo-comitato-nazionale-per-la-bioetica/    

 
Foto di Pietro Romeo

Interesse geografico: