Il 20 giugno è partito un bus con una scritta speciale, «I Welcome». Si tratta dell’ultima iniziativa di Amnesty International France, che ha scelto la giornata mondiale dei rifugiati per lanciare una campagna di sensibilizzazione dal titolo «Migliaia di ragioni per accogliere i rifugiati». Le migliaia di ragioni saranno raccolte tra quanti vorranno dare il loro contributo, esperienza o riflessione sul perché secondo loro la Francia dovrebbe aprirsi di più all’accoglienza.

Il viaggio vero e proprio del bus con i colori dell’organizzazione è cominciato proprio ieri dalla piazza della Repubblica a Parigi, ma in più di cinquanta città francesi i volontari di Amnesty hanno organizzato momenti conviviali di scambio e condivisione tra la popolazione locale e i rifugiati, cominciando a raccogliere le prime «ragioni».

Il viaggio durerà esattamente un anno e si concluderà di fronte al presidente della Repubblica, al quale verrà consegnato il messaggio di tutti i francesi che avranno espresso la volontà di proteggere e accogliere le persone più vulnerabili: secondo i dati dell’Alto Commissariato Onu per i rifugiati, oltre 22 milioni di persone, di cui un milione particolarmente vulnerabile, hanno varcato i confini dei loro paesi per cercare sicurezza (ma più di 40 milioni risultano comunque sradicate all’interno dei loro paesi), la cifra più alta mai rilevata dall’Unhcr, e sole 200.000 persone sono state ricollocate, di cui circa 3000 in Francia.

L’iniziativa si inscrive nel quadro della campagna mondiale «I welcome», che ha come obiettivo «l’incitamento ai governi mondiali affinché rispondano con misure concrete ai bisogni di protezione e accoglienza dei rifugiati, così come il diritto internazionale prescrive», si legge nel comunicato stampa che presenta l’iniziativa.

Le tappe seguite dal pullman, che toccherà i quattro angoli del paese, includeranno varie iniziative, tra cui dibattiti pubblici, azioni di solidarietà, mostre, concerti. Nella lunga e animata estate francese, il pullman dell’accoglienza sarà presente anche a diversi eventi, dal Festival di Avignone, al Festival jazz di Vienne, al Festival Emmaus di Pau. Il 9 e 10 settembre sarà nuovamente a Parigi per il Campus estivo di Amnesty, prima di ripartire verso una cinquantina di altre città grandi e piccole.

Immagine: By SZERVÁC Attila - Own work, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=43268012

Interesse geografico: