Youth Work Net. Costruiamo insieme l’economia di domani

Un progetto di imprenditorialità giovanile promosso dalle associazioni del Torinese: le pre-iscrizioni scadono il 10 marzo

Cooperazione internazionale, commercio equo e solidale, cittadinanza consapevole, volontariato, tutela dell’ambiente, solidarietà... queste e altre parole chiave stanno dietro il progetto “Youth Work Net. Costruiamo insieme l’economia di domani!”.

Numerose realtà dell’associazionismo dell’area torinese si sono messe in moto, a partire dalle cooperative sociali Madiba e I.So.La. Quest’ultima gestisce da tempo alcune botteghe solidali (Equamente, Baobab e Casa Wiwa), mentre la prima è nata nel febbraio 2014 con l’obiettivo di unire competenze ed esperienze in ambito educativo, animativo e formativo, proseguendo il lavoro svolto in particolare dal Sub Piano Locale Giovani ImPrenditi Bene nei Comuni di Beinasco, Bruino, Orbassano, Piossasco, Rivalta, Volvera.

Tra i partner del progetto, avviato con il sostegno di Compagnia di San Paolo, sono numerose le associazioni coinvolte, e non solo italiane, come Eine Welt e.v. (Lipsia), ADL Zavidovici (Bosnia-Erzegovina), System and Generation (Ankara).

Tra i partner che interverranno direttamente negli incontri di formazione, oltre ovviamente a Madiba e I.So.La, l’associazione Equamente (associazione culturale e di solidarietà), Gas Torino, Laboratorio Corsaro, impegnate sui temi del commercio equo e dell’economia solidale, tutti temi che saranno oggetto di alcuni incontri (dai gruppi di acquisto solidale, all’”emporio etico”, alle alternative alla grande distribuzione...).

E ancora, l’associazione Non mannoio (che si occupa di promozione sociale in particolare nell’ambito della gestione del tempo libero), Cresco a Casa (che si rivolge in primis alle famiglie in contesti più o meno problematici), Centro San Liborio - FabLab Pavone, che si occupa di sperimentare e diffondere nuove tecnologie (ad esempio la stampa in 3D, un altro degli argomenti del corso).

Youth Work Net è un progetto di politiche attive del lavoro che ha l’obiettivo di trasformare le idee dei giovani in progetti concreti di valore sociale, etico e imprenditoriale. In quest’ottica il percorso si strutturerà in due momenti: una prima fase di formazione e orientamento, composta di 21 incontri che si terranno tra marzo e luglio alle Officine Corsare, via Pallavicino 35 a Torino. Questa prima fase consentirà di sviluppare competenze operative, stimolare la creatività e acquisire strumenti per la crescita individuale e professionale.

La seconda fase (per accedere alla quale è richiesta almeno l’80% di frequenza al corso propedeutico) riguarderà l’inserimento lavorativo e accompagnamento all’avvio d’impresa nel quadro dell’economia solidale, sostenibile ed eticamente orientata, con la possibilità di usufruire di tirocini e partecipare a un Campus residenziale.

Il progetto è rivolto ai giovani dai 18 ai 25 anni residenti nei comuni di, Beinasco, Bruino, Collegno, Orbassano, Piossasco, Rivalta di Torino e Volvera, Torino e provincia. Ci si iscrive (la scadenza del 29 febbraio è stata prorogata di una settimana) compilando il modulo scaricabile dal sito www.youthworknet.it e inviandolo all’indirizzo mail info@youthworknet.it, oppure consegnandolo a mano presso: Officine Corsare (Via Pallavicino, 35 - Torino), Bottega Equamente (via F.lli Vasco, 6bis ang. Via Verdi - Torino), Villa DiVi (via Rivalta, 15 - Piossasco).

I posti sono limitati, verrà creata una graduatoria per ordine di iscrizione e sarà data priorità ai giovani senza occupazione e iscritti al Centro per l’Impiego. Una volta confermata l’iscrizione, sarà richiesto il versamento di un contributo di 50,00€, che andrà nel fondo destinato alle start-up avviate dal progetto. 

Interesse geografico: