A Ginevra storico accordo tra Unicef e Consiglio ecumenico delle chiese

Al centro dell’intesa un’attenzione capillare al rispetto dei diritti dei bambini in tutto il mondo

Un partenariato a difesa dei diritti dei bambini e delle bambine: è quanto è stato firmato con un inedito accordo oggi 18 settembre a Ginevra tra l’Unicef e il Consiglio ecumenico delle chiese (Cec). Al centro sarà la preoccupazione per i diritti ed il benessere psicofisico del fanciullo a livello internazionale.

I due organismi internazionali daranno così il via ad una collaborazione tesa al monitoraggio e alla promozione dei diritti dei bambini presso le chiese membro del Cec e i suoi partner ecumenici. Un’azione che si vuole capillare, indirizzata a ogni singola comunità delle 345 chiese membro sparse per il mondo. Inoltre, la nuova partnership terrà in particolare conto due tematiche che già ora hanno un impatto negativo sui bambini: il cambiamento climatico e la violenza.

Dopo la firma, in agenda alle ore 10 al Centro ecumenico di Ginevra, ci saranno gli interventi di Liza Barrie dell’Unicef, responsabile dei partenariati con la società civile, e del pastore Olav Fykse Tveit, segretario generale del Cec. Previsti in collegamento skype rappresentanti della Nigeria e dell’India. Modererà la mattinata Claus Grue del dipartimento comunicazioni del Cec.

Foto via Pixabay

Interesse geografico: