Il grande cinema di montagna sale a Sestriere

Dall'1 all'8 agosto torna il Sestriere Film Festival, con quindici proiezioni di pellicole internazionali di altissimo livello, tutte gratuite

Anche quest'anno l'Associazione Montagna Italia torna in quota per realizzare il Sestriere Film Festival, giunto alla V edizione, e ancora una volta il più alto d'Europa. Una rassegna di pellicole di altissima qualità, scelte tra le oltre centottanta pervenute dai quattro angoli del mondo, che raccontano la montagna in tante declinazioni diverse.

«Le pellicole in concorso saranno quindici, scelte tra le oltre centottanta che sono pervenute – racconta Roberto Gualdi, presidente del festival – e raccontano delle tre Alpi del mondo, parlando di natura, animali, alpinismo e grandi scalatori.»

Come sempre attenta all'attualità, la manifestazione di quest'anno è dedicata al Nepal, con degli speciali documentari realizzati per focalizzare l'attenzione del pubblico e sostenere le popolazioni colpite dal sisma, che saranno proiettati nella serata di apertura, il primo agosto. Il Festival proseguirà poi fino all'8, con serate tematiche.

«Tutte le proiezioni sono ad ingresso gratuito – continua Gualdi – e hanno la capacità di emozionare e soprattutto avvicinare molte persone al mondo della montagna; nel corso del tempo il pubblico è aumentato, e sono aumentate le persone che si avvicinano all'alpinismo e al turismo d'altura.»

Un'opportunità quindi per coniugare escursioni e passeggiare sulle Alpi olimpiche e proiezioni di qualità che difficilmente si possono fruire nelle grandi sale mainstream.

Per ascoltare l'intervista completa a Roberto Gualdi, è sufficiente collegarsi al sito di Radio Beckwith direttamente a questo link.