Strage di lavoratori in Kenya

36 persone sono state uccise nella notte da un commando di al-Shabab

Almeno 36 persone sono state uccise nelle prime ore di oggi in Kenya in un attacco compiuto da militanti di al-Shabab, nel nord del Paese. Il comandante della polizia della contea di Mandera, Noah Mwivanda, ha detto che le vittime erano lavoratori edili e sono state uccise all'una di notte da un gruppo di uomini armati mentre dormivano in una cava di Koromey, a circa 20 chilometri dalla città di Mandera. Il centro abitato si trova al confine con la Somalia, largamente in mano al movimento islamista affiliato a al-Qaeda. La rivendicazione di al-Shabaab è arrivata poche ore dopo l'attacco, simile a quello nel quale sono state uccise 28 persone su un bus il mese scorso. La strage, particolarmente brutale, ha coinvolto persone non del posto. Il Kenya ha assistito a diversi attacchi da quando nel 2011 ha partecipato alla lotta contro i militanti di al-Shabab in Somalia.

Interesse geografico: