Italia

Rai e «Protestantesimo». Una storia, due compleanni

Era il 3 gennaio del 1954 (domenica) quando la Rai iniziò le sue trasmissioni. Nel 1952 era partita una fase sperimentale di trasmissione, ma solo nel 1954 arrivarono le immagini del primo telegiornale. I due speaker ( Mike Bongiorno e Armando Pizzo – annunciati da Fulvia Colombo) presentarono ( il programma era Arrivi e partenze) l’evento così: «La televisione italiana ha iniziato oggi il regolare servizio con l’inaugurazione ufficiale degli studi e delle attrezzature di Milano, Torino e Roma, trasmessa in telecronaca diretta». 

Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani. Chiese di tutto il mondo per la giustizia

Dal 18 al 25 gennaio 2023 si tiene la consueta Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani (Spuc). Convocata quest’anno dal Consiglio delle chiese del Minnesota, con sede negli Stati Uniti, la Spuc coinvolge le chiese cristiane di tutto il mondo. Il versetto biblico scelto per quest’anno è: Imparate a fare il bene; cercate la giustizia"(Isaia 1:17).

Tags:

«Una storia mancata»

Martina Caroli, fotografa, membro della chiesa battista di Ariccia e neo-segretaria del Movimento femminile evangelico battista, ci racconta la sua partecipazione al workshop «Una storia mancata» della fotografa e artista Moira Ricci. Nel suo lavoro più noto, 20.12.53-10.08.04 (lo si trova facilmente su Internet), ha inserito con perfetta mimetica la propria immagine in alcune foto di famiglia, in una sorta di dialogo ormai impossibile con la madre scomparsa.

Il rapporto fra verità e libertà coinvolge tutte le chiese

 

«Al di sopra del papa, come espressione della pretesa vincolante dell’autorità ecclesiastica, resta comunque la coscienza di ciascuno, che deve essere obbedita prima di ogni altra cosa, se necessario anche contro le richieste dell’autorità ecclesiastica»: Joseph Ratzinger scrisse queste parole nel 1969 in un commento all’edizione inglese dei documenti promulgati dal Concilio Vaticano II. Parole che richiamano inevitabilmente la celebre frase di Martin Lutero sulla coscienza vincolata esclusivamente alla parola di Dio.

Tags:

La fedeltà di Dio

Difendi tu la mia causa e riscattami; dammi la vita secondo la tua parola
Salmo 119, 154

Il Signore è fedele ed egli vi renderà saldi e vi guarderà dal maligno
II Tessalonicesi 3, 3

L’immenso amore di Dio per noi

«Efraim è dunque per me un figlio così caro? Un caro figlio prediletto? Da quando io parlo contro di lui, è più vivo e continuo il ricordo che ne ho; perciò le mie viscere si commuovono per lui, e io certo ne avrò pietà», dice il Signore
Geremia 31, 20

Dio, che è ricco in misericordia, per il grande amore con cui ci ha amati, anche quando eravamo morti nei peccati, ci ha vivificati con Cristo
Efesini 2, 4-5

Osservare il comandamento del Sabato

Lavora sei giorni e fa’ tutto il tuo lavoro, ma il settimo è giorno di riposo, consacrato al Signore Dio tuo; non fare in esso nessun lavoro ordinario, né tu, né tuo figlio, né tua figlia, né il tuo servo, né la tua serva, né il tuo bestiame, né lo straniero che abita nella tua città
Esodo 20, 9-10

Il sabato è stato fatto per l’uomo e non l’uomo per il sabato
Marco 2, 27

Cristo è il compimento delle promesse di Dio

Quando Dio ha detto una cosa non la farà? O quando ha parlato non manterrà la parola?
Numeri 23, 19

Perché il Figlio di Dio, Cristo Gesù, che è stato da noi predicato fra voi, cioè da me, da Silvano e da Timoteo, non è stato «sì» e «no»; ma è sempre stato «sì» in lui
II Corinzi 1, 19

Pages

Subscribe to RSS - Italia