I nuovi primi cittadini delle Valli

E nella tabella da scaricare i risultati delle Regionali nei comuni del Pinerolese

Non ci sono state grandi sorprese alle elezioni comunali nel Pinerolese. La sfida più grande era quella legata all’affluenza in quanto in molti comuni (aspetto diffuso ovunque e segnale di disaffezione verso la politica) un solo sindaco si era candidato. E la legge prevede che in questo caso almeno il 50% più uno degli aventi diritto si rechi alle urne. E di questi votanti almeno la metà più uno esprima un voto per la lista (non si conteggiano quindi nulle e bianche). I cittadini hanno quindi rispettato il diritto-dovere del voto recandosi alle urne. Partendo dall’alta val Germanasca, Prali ha visto la lista Concretezza montanara di Andrea Domard vincere con un’affluenza alle urne del 66%. Confermato invece per il terzo mandato Danilo Stefano Breusa a Pomaretto. L’unico candidato sindaco aveva espresso la disponibilità a fare un passo indietro se non ci fosse stata un’alta affluenza: oltre il 71% di votanti è sicuramente un risultato di tutto rispetto. Nella vicina Perosa Argentina Nadia Brunetto si è fermata invece al 66%. A Pinasca Roberto Rostagno della Lista del pino si è riconfermato primo cittadino (68%). Prarostino dà nuovamente fiducia a Fiorella Vaschetti della lista Prarostino c’è e tu? che riesce a raggiungere il 60% dei votanti. A San Secondo di Pinerolo per la seconda volta consecutiva Adriana Sadone si trova a correre senza avversari con percentuali vicine a quella di Prarostino. Altra donna sindaco a San Pietro Val Lemina: riconfermata Anna Balangero (con percentuali di votanti sempre attorno al 60%).

In val Pellice timori a Lusernetta e Torre Pellice, dove era presente una sola lista. In quest’ultimo comune ancora fiducia a Marco Cogno (56%), mentre a Lusernetta il sindaco uscente Alex Maurino è stato riconfermato (alla scorsa tornata erano ben quattro i candidati nel piccolo comune…).

Rimanendo in val Pellice ma passando ai comuni dove c’era «competizione» a Bobbio Pellice vince Mauro Vignola (77%) su Mario Boschi (23%). Bassa l’affluenza, appena il 27%. Più combattuto il confronto a Villar Pellice dove Lilia Garnier vince con appena 4 punti su Luca Bonjour (affluenza al 37%). A Rorà Claudia Bertinat è prima cittadina con l’81% delle preferenze. Nettamente distanziato Roby Morel e affluenza poco oltre il 30%. C’era molta attesa a Luserna San Giovanni, il centro più grande della valle dove il sindaco uscente Duilio Canale era sfidato da Donato Marzano. Netta vittoria per Canale con quasi il 75% delle preferenze. A Bricherasio Simone Ballari doppia ampiamente il concorrente Mauro Falco.

Tornando in val Chisone a San Germano Andrea Garrone (già sindaco a Pramollo) viene eletto con il 57% dei voti. Fermo al 43 Flavio Reynaud. Nella vicina Pramolllo Renzo Costantin viene confermato con il 78% delle preferenze; distaccato Domenico Bergero (22%). Dall’altra parte del torrente Chisone a Villar Perosa Marco Ventre vince per la seconda volta a mani basse (88%) mentre Giuseppe De Simone si ferma poco oltre il 10%. A Inverso Pinasca percentuali più vicine fra loro: Luciano Bounous la spunta per 13 punti su Andrea Coucourde. Distacchi simili a Usseaux dove Andrea Ferretti è stato riconfermato su Cristina Cappelletti.

Tornando in val Germanasca a Salza di Pinerolo si era certi che avrebbe vinto un Sanmartino: è stata la riconferma di Ezio su Sergio, esattamente come successe cinque anni fa. Infine Perrero: unico comune della zona con tre candidati alla poltrona di primo cittadino. Percentuali di votanti non altissime (57%) che hanno premiato Laura Richaud (55%) su Valdo Ghigo (34%) e Daniele Salengo (11%).

Scarica tutti i dati delle regionali alle Valli