Parola chiave “accoglienza”. Parte la campagna della Chiesa valdese per “l’altro Otto per mille”

Sul sito ottopermillevaldese.org si possono trovare tutti i dettagli di spesa. Bernardini: «operazione di grande trasparenza»

“Con responsabilità, con speranza, con gli altri”. E’ questo il messaggio che scandirà la campagna dell’Otto per mille a favore delle chiese metodiste e valdesi che partirà a maggio. Le immagini sono quelle di persone fiduciose e sorridenti che allargano le braccia verso gli altri. «E’ un’immagine di accoglienza – spiega il moderatore della Tavola valdese, pastore Eugenio Bernardini – che riassume gran parte dei progetti che sosteniamo con i proventi dell’Otto per mille. Accogliamo persone difficoltà, diversamente abili, anziani, svantaggiati, migranti. Ma anche uomini e donne che subiscono l’esclusione sociale, il pregiudizio e la discriminazione. Lo facciamo con le nostre strutture di servizio così come con centinaia di associazioni laiche, cattoliche, ecumeniche e interreligiose. Insomma “con gli altri”. E infine lo facciamo con la speranza che viene dalla nostra fede cristiana, convinti che anche un piccolo seme gettato nel terreno un giorno potrà dare frutti importanti». E’ “l’altro otto per mille”, come si legge nel claim conclusivo che invita a firmare per la Chiesa valdese (Unione delle chiese metodiste e valdesi). «Un otto per mille diverso perché trasparente – spiega ancora Bernardini – dal momento che sul sito ottopermillevaldese.org pubblichiamo il resoconto degli interventi finanziati e per quale ammontare. E diverso perché da sempre finalizzato esclusivamente a interventi sociali, educativi e culturali realizzati in Italia e nel mondo. Da sempre sono questi i tratti dell’Otto per mille ai valdesi e metodisti, evidentemente apprezzati da moltissimi contribuenti che non appartengono alle nostre chiese ma che ogni anni con la loro firma ci rinnovano fiducia e consenso».

La campagna prevede anche alcuni spot televisivi che richiamano il tema dell’accoglienza: un giovane sorridente e allegro gira in bicicletta, salutando persone diverse, fermandosi ed abbracciando chi incontra. «E’ l’immagine del nostro impegno – conclude Bernardini - degli uomini e delle donne che lavorano con noi in migliaia di progetti di cui beneficiano centinaia di migliaia di persone in Italia e nel sud globale. Ci è parso giusto mostrarlo e raccontarlo in questa campagna».

Nel 2015 l’8 per mille delle chiese metodiste e valdesi ha finanziato 1385 progetti, di cui il 40% all’estero, per un totale di quasi 40 milioni di euro. Si tratta di progetti sociali, culturali e assistenziali realizzati da centinaia di associazioni di diverso orientamento culturale e religioso. Non un euro è andato a finalità di culto, alla costruzione o alla manutenzione delle chiese o al pagamento degli stipendi dei pastori.

Per decisione della Chiesa valdese (Unione delle chiese metodiste e valdesi) l’investimento per la campagna pubblicitaria è contenuto nel 5% delle somme ricevute dallo Stato. La campagna è stata realizzata da Web&Com in collaborazione con Creativa e con video firmati da Ai Nagasawa.

La borchure informativa in formato PDF è disponibile a questo link.

Interesse geografico: