Italia

Roma attraverso gli occhi di neo confermati e confermate

Per tre giorni, alla fine di agosto, un gruppo di dodici confermati e confermate delle chiese valdesi di Pramollo, San Germano e Villar Perosa, ha visitato la città di Roma sotto la guida dei pastori Eugenio Bernardini e Ruggero Marchetti. Ecco le loro impressioni scritte sul treno nel viaggio di ritorno.

#FreeAssange alla Mostra del Cinema di Venezia

«Se Julian Assange verrà estradato negli Stati Uniti e condannato, nessun giornalista sarà più libero», questo è il messaggio levatosi in modo univoco all’interno della Casa degli autori del Lido per chiedere la liberazione del fondatore di Wikileaks

Accolta dal palcoscenico internazionale della Mostra del Cinema di Venezia, l’iniziativa – seguita da centinaia di persone anche sui social – ha riportato l’attenzione su una vicenda dirimente in tema di libertà di stampa e di diritti umani.

Dove si trova la chiesa?

Oh, quanto sono amabili le tue dimore, Signore degli eserciti!
Salmo 84, 1

Poiché dove due o tre sono riuniti nel mio nome, lì sono io in mezzo a loro
Matteo 18, 20

Un catechismo multimediale

Il Gruppo di lavoro sul catechismo, coordinato dalla pastora Hiltrud Stahlberger e formato dalle pastore Ulrike Jourdan e Sophie Langeneck e dai pastori Marco Fornerone e Marcello Salvaggio, ha distribuito ai membri dell’ultimo Sinodo delle chiese metodiste e valdesi una chiavetta usb con i materiali per circa 75 incontri.

«Sogni e visioni di donne nell’utopia concreta del quotidiano»

Si tiene dal 9 all’11 settembre prossimi il convegno organizzato presso il Servizio cristiano di Riesi (Cl) dalla Federazione femminile evangelica valdese e metodista (Ffevm), ma rivolto anche alle donne di altre denominazioni, battiste, avventiste, luterane, che infatti hanno risposto positivamente, e a chiunque desideri prendervi parte. La partecipazione è infatti aperta a tutti, ma le iscrizioni per il pernottamento e i pasti sono al completo.

Se di lavoro si muore, ci si ammala e ci si ferisce

Altri due operai sono morti ieri sul lavoro. Un operaio di 21 anni, invece, è in fin di vita dopo essere caduto in un silos mentre stava eseguendo lavori di manutenzione: «Un bollettino di guerra, che purtroppo non conosce sosta – ricorda Marco Bazzoni, operaio metalmeccanico e Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza che documenta le morti sul lavoro –. Non fredde statistiche, non numeri, ma persone che avevano dei sogni, che avevano degli hobby, che avevano una vita.

Garantire l’istruzione alle madri adolescenti africane

 

Ogni anno, in tutta l’Africa, decine di migliaia di adolescenti abbandonano la scuola o subiscono discriminazioni ed emarginazioni perché incinte, sposate o madri. Alle ragazze adolescenti viene negato il diritto fondamentale all’istruzione per ragioni che non hanno nulla a che fare con il loro desiderio o capacità di apprendimento.

Pagine

Abbonamento a RSS - Italia