AD 2020 Anno mondiale della Bibbia

L’iniziativa, promossa dalla Alleanza evangelica mondiale, invita i cristiani e le chiese evangeliche a livello globale a promuovere per tutto il 2020 la lettura della Bibbia

L’alleanza evangelica mondiale (Aem) lancerà il prossimo mese l’iniziativa AD 2020 Anno mondiale della Bibbia che invita i cristiani e le chiese evangeliche di tutto il mondo a promuovere per tutto il 2020 la lettura della Bibbia.

Tra gli obiettivi dell’iniziativa: promuovere la lettura approfondita della Bibbia da parte di individui e comunità in tutto il mondo; tradurre, pubblicare e distribuire copie della Bibbia a quelle comunità linguistiche che non hanno ancora accesso alla Parola di Dio nella loro lingua; fornire alle persone, in particolare le giovani generazioni, strumenti che facilitino un migliore impegno con le Scritture.

Il progetto sarà supervisionato dal Bible Engagement Advocacy Team dell’Aem, guidato dal dott. Lloyd Estrada, in collaborazione con le Alleanze evangeliche nazionali e le organizzazioni membro della Aem.

L’iniziativa avrà il suo lancio ufficiale durante una conferenza che si terrà al Museum of the Bible di Washington DC dal 15 al 16 settembre, che vedrà riuniti diversi soggetti: la Aem, l’organizzazione interdenominazionale Wycliffe Bible TranslatorsGioventù in missione, la American Bible Societye il movimento evangelistico Call2All.

Annunciando l’iniziativa durante la Giornata mondiale della gioventù tenutasi a Manila (Filippine), il vescovo Efraim Tendero, segretario generale dell’Alleanza evangelica mondiale, ricordando che la Bibbia ha avuto un ruolo senza pari nel corso di migliaia di anni di storia mondiale, ha affermato: «Correttamente compresa, la Bibbia ci indica il Creatore la cui Parola è vera, giusta ed eterna. Metteremo in evidenza l’importanza della Bibbia come fondamenta per promuovere l’unità, la libertà, lo sviluppo e la qualità della vita oggi e per gli anni a venire».

Interesse geografico: