Torino. Esposizione dell’originale delle Lettere Patenti del 17 febbraio 1848

In mostra all’Archivio di Stato fino a martedì 20 febbraio il documento con cui vennero concessi i diritti civili e politici a ebrei e valdesi

L’originale delle Lettere Patenti del 17 febbraio 1848 – con cui il Re Carlo Alberto concesse ai valdesi i diritti civili e politici, fra cui la possibilità di frequentare scuole, università e conseguire titoli accademici e arruolarsi – sarà esposto nella sede juvarriana dell’Archivio di Stato a Torino.

L’iniziativa nasce in occasione dei 170 anni dalla promulgazione dello Statuto albertino, ricorrenza condivisa anche con la comunità ebraica, che ottenne lo stesso riconoscimento negli Stati Sabaudi a poco più di un mese di distanza, il 29 marzo 1848. Anche quest’anno a Torino, sabato 17 febbraio in piazza Castello a partire dalle 20, si accenderà il simbolico falò della libertà per riflettere insieme sulla storia della libertà di coscienza e di culto nel nostro Paese. Alla presenza di autorità istituzionali ed esponenti delle due comunità religiose, in programma anche cori valdesi e musica ebraica.

Il documento originale delle Lettere Patenti sarà esposto presso la sala del Museo Storico in piazza Castello 209 nei seguenti giorni e orari di apertura: giovedì 15, venerdì 16, lunedì 19 e martedì 20 dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18.

L’ingresso all’Archivio è gratuito, ma per visite di gruppi superiori alle 5 persone è richiesta la prenotazione via mail all’indirizzo as-to@beniculturali.it.

 
Foto: Paolo Ciaberta

Interesse geografico: