Si torna a casa

Domenica l’esordio della Valpeagle al Cotta Morandini

Si avvicina un momento molto importante per Torre Pellice e, più in generale, per tutta la Val Pellice. Domenica alle 20,30 il palazzetto del ghiaccio “Cotta Morandini” riaprirà i cancelli per ospitare la terza gara della neonata squadra di hockey su ghiaccio Valpeagle che, dopo due incontri disputati sulla pista di Pinerolo, può finalmente tornare a casa. Lunedì 3 ottobre le chiavi dell’impianto sono state consegnate dalla regione Piemonte al sindaco Marco Cogno. Il primo cittadino torrese non ha perso tempo e, da subito, ha messo in moto la macchina organizzativa per la riapertura dell’impianto. «La Regione – ha spiegato – ci ha ufficialmente affidato per tre anni il palazzetto con contributo regionale per la gestione. Dopo una giunta straordinaria con i miei colleghi di maggioranza abbiamo promulgato gli atti conseguenti e ci siamo attivati per la stipula dei contratti delle forniture di acqua, luce e gas».

Come ci tiene a sottolineare Cogno, quella che da molti è definita come una bella avventura, è in realtà un progetto articolato e studiato nei dettagli affinché la struttura del ghiaccio possa rappresentare una ricchezza e una risorsa per il territorio e non rischi di diventare soltanto un peso. «Abbiamo chiesto al territorio di sostenerci in questo progetto e Acea energia si è subito fatta avanti per collaborare con noi sia per quanto riguarda le forniture a prezzo agevolato, sia per la consulenza tecnica per l’impianto elettrico, di riscaldamento e del ghiaccio. Inoltre abbiamo coinvolto la cooperativa del territorio “Oltre il Ponte” affidandole la produzione del ghiaccio, la consegna dei pattini e anche l’accesso al pubblico». La cooperativa è stata selezionata anche per il suo impegno sociale, che prevede l’impiego di persone diversamente abili. Inoltre, in prospettiva, è anche previsto l’inserimento di alcune borse lavoro per i richiedenti asilo del territorio.

Domenica la Valpeagle scenderà quindi sulla pista di casa e la gente è pronta ad abbracciare calorosamente questa realtà sportiva che infonde tante speranze in un pubblico piuttosto ambizioso ed esigente dal punto di vista hockeistico. L’avversario sarà il Real Torino, di certo la squadra più competitiva di un girone che ha visto finora le aquile biancorosse sbaragliare la concorrenza: 17-0 nel primo turno contro il Varese, 13-0 nel derby con lo Sporting Pinerolo. Nonostante il divario che,  dal punto di vista agonistico, ha regalato poco spettacolo, il pubblico ha seguito numeroso le prime battute di questo campionato anche a Pinerolo. Di conseguenza, ci si aspetta per la gara di domenica una cornice di pubblico d’altri tempi, come si augura il capitano Silva. «Sono rimasto impressionato dal calore del pubblico nelle due gare disputate a Pinerolo che ci dà grande stimolo a centrare l’obiettivo della serie B. Non sarà facile, le formazioni del nord-est sono molto ben attrezzate, ma noi abbiamo il dovere di provarci. Domenica sarebbe bello riempire il Cotta Morandini, la gente della Val Pellice ne ha bisogno dopo tante delusioni e noi faremo di tutto per darle tante soddisfazioni».

Interesse geografico: