Passi avanti per il Cinema di Torre Pellice

Importanti incontri in Regione e presso il ministero dei Beni culturali

Prosegue il cammino del gruppo “Verso il cinema Val Pellice” alla ricerca di una soluzione per la riapertura del cinema di via Trento a Torre Pellice. Durante la scorsa settimana alcuni dei rappresentanti del gruppo sono stati ricevuti dall’assessora alla Cultura della Regione Piemonte Antonella Parigi. Nel corso di questo colloquio, l’assessora ha confermato di aver mantenuto gli impegni presi durante l’appuntamento precedente avuto a settembre, durante il quale si era incaricata di prendere contatti con realtà del territorio piemontese che potrebbero dare supporto al progetto e di mettere a disposizione due funzionari per la ricerca di canali di finanziamento.

All’incontro in Regione ha fatto seguito un appuntamento presso il ministero dei Beni Culturali: in questo contesto i rappresentanti del gruppo hanno cercato di capire le vie d’accesso ai finanziamenti regolamentati dalla recente legge per la ristrutturazione delle vecchie sale cinematografiche. Tale legge manca a oggi dei decreti attuativi, motivo per cui bisognerà aspettare la prossima primavera per avere chiarezza su questo punto. Un altro aspetto che è stato affrontato nel corso di questo appuntamento è stato la possibilità di accedere a fondi per la ristrutturazione dell’edificio per quanto riguarda facciata e tetto, dato che la struttura, risalente ai primi anni Quaranta, rientrerebbe nella categoria di edificio storico.

Al momento ci si trova a un bivio tra diversi percorsi: la possibilità di limitarsi al ripristino della sala cinema, più semplice da un punto di vista di realizzazione e di accesso ai finanziamenti, oppure l’idea, sviluppatasi nel corso di questi mesi, di realizzare presso la struttura un polo culturale spostandovi la Galleria Scroppo, che a sua volta permetterebbe un allargamento della Biblioteca Comunale. «Quella che all’inizio appariva come un’utopia, oggi sembra una strada difficile ma non impossibile - dichiara l’assessora alla cultura del comune di Torre Pellice Maurizia Allisio - Il nostro progetto ha incontrato l’interesse delle istituzioni a cui ci siamo rivolti, sia a livello regionale che presso il ministero, che hanno compreso l’entusiasmo e la concretezza che ha caratterizzato questo gruppo fin dall’inizio».

Dire che siamo vicini al traguardo è probabilmente un’esagerazione, ma di certo qualche passo è stato compiuto e la prospettiva di vedere il ritorno del cinema a Torre Pellice è oggi qualcosa di più di un semplice sogno.

Immagine di Radio Beckwith Evangelica

Interesse geografico: