La fedeltà di Dio

Un giorno una parola – commento a Salmo 89, 8

Chi è potente come te, o Signore? La tua fedeltà si manifesta attorno a te
Salmo 89,8

Il Dio del nostro Signore Gesù Cristo, il Padre della gloria, vi dia uno spirito di sapienza e di rivelazione perché possiate conoscerlo pienamente
Efesini 1, 17

Il credente del Salmo 89 esprime con poche parole tutta la sua fede e riconoscenza per essere testimone della presenza del Signore nel mondo, presenza che è potente e costruisce e mantiene la pace nel creato. Osservare il cielo quale luogo del canto dell’opera del Signore (v. 5), e il mare non più minaccioso e reso calmo per una buona navigazione (v. 9). Ecco, tutta l’opera del Signore non solo è vittoriosa, ma produce pace e vita, speranza e allegrezza.

Perché tutto ciò? Perché il Signore è riconosciuto come donatore di vita vera! La parola che spiega l’opera di Dio è: fedeltà!

Nel libro del Deuteronomio è contenuta una importante affermazione: Il Signore si è affezionato a voi e vi ha scelti, non perché foste più numerosi di tutti gli altri popoli, anzi siete meno numerosi di ogni altro popolo, ma perché il Signore vi ama: il Signore vi ha fatti uscire con mano potente e vi ha liberati dalla casa di schiavitù, dalla mano del faraone, re d’Egitto, perché ha voluto mantenere il giuramento fatto ai vostri padri (Deuteronomio 7, 7-8).

Il Signore, nel suo amore, resta fedele per dare vita e futuro al suo popolo. Il credente del Salmo manifesta ora con riconoscenza questa fedeltà di Dio.

Interesse geografico: