Corale virtuale 2.0

Dopo l’esperienza della Festa di Canto virtuale viene riproposto l’esperimento in occasione della settimana del Sinodo

Sabato 16 maggio veniva pubblicato sul canale Youtube della Commissione Musica del Primo Distretto il «Padre Nostro» cantato da trentasei voci, a distanza. Dopo 48 ore le visualizzazioni erano già oltre 2700: un esperimento riuscito. 

«Nonostante le limitazioni dovute al Covid-19 abbiamo voluto provare a creare una corale virtuale» ci spiega Marco Poët, referente della Commissione Musica che ha curato questo progetto. «Abbiamo raccolto trentasei coralisti e coraliste, divise quasi equamente fra Primo Distretto e resto d’Italia. Questo è un aspetto che ci ha colpito in quanto pensavano di raccogliere consensi maggiormente nel Primo Distretto; invece l’iniziativa è piaciuta anche negli altri. In secondo luogo pensavano di avere “successo” con le fasce più giovani, più abituate al mondo degli smartphone; invece, anche in questo caso, abbiamo avuto una bella sorpresa, raccogliendo testimonianze di ogni fascia d’età». Ovviamente è stato scelto un inno molto conosciuto, il “Padre Nostro”. Tutti hanno registrato il loro video cantando grazie a una traccia eseguita dal metronomo per andare a tempo e una traccia per mantenere la tonalità corretta. «Il risultato è stato sorprendente – conferma Poët – e abbiamo subito ricevuto molte telefonate di persone che hanno apprezzato questo lavoro, chiedendo di riproporlo ogni mese con un inno diverso. Ovviamente questo non è possibile perché il lavoro “dietro le quinte” è tanto e comporta la separazione delle tracce audio da quelle video e la sincronizzazione del tutto per avere il prodotto finale», che si può vedere qui: https://www.youtube.com/watch?v=244bZz1p71o.

La Commissione quindi ha pensato di scrivere alla Tavola valdese per riproporre la Corale virtuale in occasione del Sinodo, e questa ha subito appoggiato l'iniziativa. «Ovviamente il Sinodo, come è noto, non si terrà – conclude Poët –. Ma ci saranno delle occasioni per ricordarci di questo fondamentale momento: invitiamo quindi tutti i coralisti a inviarci entro il 2 agosto il loro contributo sull’inno 207, un'antica complainte valdese molto conosciuta». Qui di seguito vi forniamo le indicazioni tecniche da utilizzare per creare il video. 

È necessario registrare tramite il proprio smartphone (Apple o Android) il proprio video con voce possibilmente posizionando lo smartphone su un supporto fisso in modo che non dobbiate tenerlo in mano durante la registrazione. È obbligatorio mettere in orizzontale lo smartphone per semplificare il video editing.

È sufficiente utilizzare il programma che normalmente usate per fare video. È obbligatorio seguire la traccia tramite cuffie collegate a un PC o ad altro smartphone per mantenere tempo e intonazione. Ogni strofa inizia con due movimenti del metronomo vuoti che servono per sincronizzare il tutto. Ovviamente in questa battuta non si canta. Bisogna fare partire prima la registrazione video poi la riproduzione audio della traccia.

Qui le tracce guida: https://drive.google.com/drive/folders/1RXPZa8C1Ic-Cjh9yKWq3JTfv2QBPtiCy?fbclid=IwAR0UDQ1iJIM32ELcScusegzK1xcJK4Q4F1AaDg1V6z-gwmPgVC0HWHOJiHE.

I video vanno inviati all'indirizzo email musicaced1@gmail.com.

 

Interesse geografico: