I protestanti italiani a Milano per 3 giorni di festa

Un ricco calendario di iniziative che culmineranno con il culto di Pentecoste organizzato dal Consiglio delle chiese cristiane di Milano

Il 2017 segna il quinto centenario dal tempo in cui Martin Lutero fece scoccare la scintilla – l’affissione a Wittenberg delle sue tesi contro la vendita delle indulgenze - che in Germania diede il via a quel movimento di portata storica che prese poi il nome di Riforma protestante. Inaugurato il 31 ottobre 2016 in un incontro ecumenico a Lund, nella luterana Svezia, alla presenza di papa Francesco, l’anno è stato in tutto il mondo occasione per fare il punto sull’impatto che la Riforma ha avuto non solo in Europa e non solo in ambito religioso. Seminari, tavole rotonde, mostre, concerti, corsi universitari sono stati organizzati un po’ dovunque nell’anno e gli eventi in Italia avranno un loro climax a Milano nei giorni 1-3 giugno con un programma fittissimo.

Segnaliamo in particolare due eventi che si svolgeranno entrambi nello storico e centrale Teatro Dal Verme. Il primo, un concerto di musica protestante e Gospel “La Notte dei Cori” il 2 giugno dalle 20.30 con la partecipazione fra gli altri del Life Waters Ministries International Ensemble, gruppo afroamericano proveniente dalla Virginia, e il secondo, sabato 3 giugno alle 16.30, un culto evangelico che sarà ripreso da RAI 2 e trasmesso la mattina successiva alle ore 10. Le celebrazioni della Riforma avranno per la prima volta anche un carattere ecumenico con una Preghiera di Pentecoste organizzata dal Consiglio delle Chiese Cristiane di Milano, che seguirà il culto e a cui parteciperà il Cardinale Scola in rappresentanza della Diocesi Ambrosiana, oltre agli archimandriti e ai preti delle Chiese Ortodosse presenti in città. Un momento particolarmente toccante sarà lo spezzare e distribuire a tutti il pane della festa in continuità ideale col gesto che fu interrotto dall’esplosione che la Domenica delle Palme devastò la Chiesa Copta di San Marco ad Alessandria d’Egitto lasciando sul sagrato decine di morti e feriti. La vice sindaco Anna Scavuzzo porterà il saluto dell’amministrazione della città.

Da segnalare, fra i tanti appuntamenti, quello a carattere culturale e politico che si terrà nella Chiesa Valdese (via Francesco Sforza 12 A) venerdì 2 giugno alle 17 dal titolo “Cittadini e cittadine credenti: le religioni nello spazio pubblico”, moderato dal pastore valdese, Giuseppe Platone, cui parteciperà l’Assessore alle politiche sociali del Comune di Milano, Pierfrancesco Majorino, Valerio Onida, già presidente della Corte Costituzionale, Ilaria Valenzi consulente legale della Federazione delle chiese Evangeliche in Italia e Davide Romano, direttore del Dipartimento Affari pubblici e Libertà religiosa dell'UICCA.

A questo link potete trovare dettaglio dei vari momenti previsti, tavole rotonde, feste, cene.

Proprio in vista delle celebrazioni di giugno nel cuore della città in Piazza Cordusio è già stata allestita, a cura del Centro Culturale Protestante, una mostra documentaria che a partire dai disegni del giovane illustratore Matteo Mancini, raccontano il protestantesimo di ieri e di oggi. Sul davanti dei pannelli alcuni personaggi significativi del protestantesimo mondiale, sul retro l’indicazione di associazioni che perseguono i fini indicati, dalla lotta all’usura, alla cooperazione internazionale, dalle attività anti-tratta di donne e bambine ai fini di sfruttamento sessuale ai Corridoi umanitari, iniziativa condivisa dalla Federazione delle chiese evangeliche in Italia con la Comunità di Sant’Egidio, che permettono l’ingresso e l’integrazione in Italia di rifugiati in tutta sicurezza.

Una bolla del silenzio sulla violenza contro le donne stazionerà davanti al Teatro Dal Verme alle 15.30 di venerdì 2 giugno.

Per info vedi sito: www.riforma500milano.it

Immagine: Di Nicolago - Opera propria, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=26404170

Interesse geografico: