Msf

6 ottobre 2015

Medici senza frontiere, sull’attacco al centro di Kunduz: «Se fosse un attacco deliberato si tratterebbe di un crimine di guerra»