Italia

Un incontro fraterno

Per la prima volta un papa visiterà una chiesa valdese: accadrà lunedì 22 giugno a Torino, alle 9 di mattina nel tempio valdese di corso Vittorio Emanuele, il primo luogo di culto valdese costruito al di fuori delle Valli valdesi. La visita si colloca nel viaggio del papa a Torino in occasione della commemorazione dei 200 anni dalla nascita di san Giovanni Bosco e della ostensione straordinaria della «Sacra Sindone» organizzata nell’ambito del bicentenario di don Bosco. Riforma ha intervistato il pastore Eugenio Bernardini, moderatore della Tavola valdese.

Basta inchini

Nessun inchino sarà più concesso davanti alle case dei boss: le cerimonie religiose cattoliche, che prevedono il trasporto delle statue di Maria e dei santi portati in processione, saranno d’ora in avanti sottoposte a un preciso regolamento, «al fine di ovviare ad altre possibili situazioni incresciose già verificatesi e per educare la comunità al vero senso religioso di quelle particolari manifestazioni pasquali della pietà popolare».

La settimana di rinuncia

Nelle chiese metodiste, la settimana che precede Pasqua (quest’anno dunque dal 29 marzo al 4 aprile), è chiamata settimana di rinuncia, e tradizionalmente era dedicata alla preghiera, al digiuno, al dono dei propri risparmi ai poveri, secondo l’impostazione del metodismo fin dalle sue origini.

400 mila schiavi “invisibili” nell’agricoltura italiana

In Italia, da Nord a Sud, tanto nella raccolta degli ortaggi in Piemonte quanto nei campi di pomodori a Foggia, circa 400 mila migranti prestano le proprie braccia all’agricoltura. Questa popolazione di stranieri, assoldati e malpagati da caporali e imprenditori, diventa protagonista di storie di sfruttamento lavorativo ed esistenziale al limite della schiavitù: lavorano a nero dalle 12 alle 16 ore al giorno per paghe misere; vivono in alloggi fatiscenti e squallidi nei tantissimi ghetti sorti lontano dai centri urbani e da occhi indiscreti.

L’Expo, una sfida (anche) per le chiese

La prima esposizione mondiale si tenne a Londra nel 1851. Tema dominante: «Industria di tutte le nazioni». Il ritmo dei cinque anni, tra un’Expo e l’altra, è stato mantenuto più o meno intatto. S’interruppe solo alla vigilia della Seconda guerra mondiale, quando s’inaugurò a New York l’Expo, targata: «Costruire il mondo di domani ». Una tragica ironia. I temi dell’Expo raccontano la storia del mondo occidentale. Un secolo e mezzo di Expo con molto Nord e poco Sud.

Rassegna stampa: il papa incontrerà i valdesi a Torino

L’annuncio della visita di papa Francesco alla comunità valdese a Torino il prossimo 22 giugno ha dato il via ad una lunga serie di reazioni sia sui mezzi di comunicazione tradizionali che sui social network. Qui di seguito sono evidenziati alcuni fra i tweet più significativi raccolti e più in basso nella pagina i link ad articoli pubblicati da vari quotidiani e organi di informazione

Lavoro e ambiente. La Carovana per la dignità del lavoro fa tappa nella Terra dei Fuochi

 Farà tappa in Campania, nella cosiddetta Terra dei Fuochi, la “Carovana per la dignità e la sostenibilità del lavoro”. Iniziativa coordinata dalla Commissione Globalizzazione e ambiente (Glam) della Federazione delle chiese evangeliche in Italia (Fcei), la Carovana intende promuovere la riflessione nelle chiese e nella società su temi come la disoccupazione, la dignità del lavoro, l'impatto dello sviluppo economico sull'ambiente.

Renzo Bertalot, una vita per la Bibbia e la sua diffusione

È scomparso all’età di 85 anni il pastore Renzo Bertalot; era residente a Brescia. Consacrato nel 1954, aveva poi conseguito un dottorato sulla dottrina dell’uomo nella teologia di Karl Barth e di Paul Tillich. Nel corso della sua attività editoriale ha curato l’edizione italiana della «Teologia sistematica» di Tillich per l’editrice Claudiana (1996-2006), per la quale aveva anche pubblicato «Paul Tillich: esistenza e cultura» (1991).

Lotto per un sogno. Lotto per mille diritti

«Lotto per un sogno che oggi comprenda non solo il superamento del razzismo – si legge nel pieghevole di presentazione della campagna otto per mille dell’Unione cristiana evangelica battista d’Italia (Ucebi) – ma anche della povertà in ogni angolo del pianeta. Un sogno per la Terra, madre di tutti i viventi, perché impariamo a proteggerla e custodirla per le future generazioni». La lotta si allarga a favore dei mille diritti di coloro che nel nostro paese ne hanno meno o non ne hanno affatto.

Pagine

Abbonamento a RSS - Italia