Italia

Le chiese battista e valdese di Catania gridano: «Basta morti nel Mediterraneo»

Anche quest’anno le chiese battista e valdese di Catania non hanno voluto mancare al tradizionale appuntamento del “culto in campagna”. Infatti, domenica 15 luglio, le due comunità si sono riunite presso il terreno agricolo ( con annessa una rustica ma comoda casetta ) appartenente a una sorella di chiesa: un luogo delizioso posto nel “parco dell’Etna”, a circa 1000 metri di altezza s.l.m.

Dalla Repubblica Ceca la vicinanza alle Chiese evangeliche italiane

 

Il Consiglio sinodale della Chiesa evangelica dei Fratelli Boemi, storica denominazione protestante della Repubblica Ceca, nei giorni scorsi ha reso pubblico un documento che incoraggia l'aiuto ai rifugiati messo in campo in particolare dall’Italia e dalle chiese evangeliche del nostro Paese.

 Al contempo la lettera esprime la profonda preoccupazione per le politiche di chiusura che il governo ceco sta attuando in materia di accoglienza. Ecco il testo:

Non giriamo la testa dall'altra parte

Perché mi è così difficile parlare della tragedia dei migranti, che coinvolge  ormai in particolare il nostro paese,ma l’Europa tutta da anni ed anni? E’ un senso di umiliazione impotente, quello che provo. Così riflettevo, di fronte alla domanda provocatoria di un vecchio pastore e maestro: «E noi, non diciamo nulla?». Vilmente  avevo dirottato mentalmente la legittimità della risposta alle nostre istituzioni, ai nostri dirigenti, ai responsabili della diaconia, ai pastori, ai nostri teologi.

Il Fedele e Veritiero

Signore degli eserciti, Dio d’Israele, che siedi sopra i cherubini! Tu solo sei il Dio di tutti i regni della terra; tu hai fatto il cielo e la terra
Isaia 37, 16

Vidi il cielo aperto, ed ecco apparire un cavallo bianco. Colui che lo cavalcava si chiama Fedele e Veritiero; perché giudica e combatte con giustizia
Apocalisse 19, 11

Le Chiese di fronte alla ricchezza, alla povertà e ai beni della terra

La prima intensa giornata (lunedì 29 luglio) della 55ª Sessione di formazione ecumenica del Segretariato Attività Ecumeniche (Sae) in corso a Santa Maria degli Angeli si è conclusa con una vivace celebrazione ecumenica all’aperto il cui baricentro è stato il brano di Matteo 25 sul giudizio finale che interpella a vedere nel povero, nel forestiero, nel malato e nel prigioniero il volto di Cristo.

La vita delle parole: voce

Rubrica ospitata dal mensile "L'Eco delle valli valdesi" di agosto, in distribuzione gratuita nel pinerolese in questi giorni, in abbonamento con il settimanale Riforma e consultabile in Pdf dal sito www.riforma.it

I diritti umani vengono prima di qualunque altra cosa

Il governatore della Sardegna, Francesco Pigliaru, ha recentemente preso una posizione chiara in merito alla richiesta di ampliamento dello stabilimento di Domusnovas da parte di Rwm Italia, fabbrica del gruppo tedesco Rheinmettal, sita a pochi chilometri da Iglesias, che dal 2001 è stata convertita dalla produzione civile di esplosivi destinati alle miniere, a quella militare, e che – per ammissione dello stesso amministratore Fabio Sgarzi – esporta bombe verso paesi in guerra, tra cui anche l’Arabia Saudita, che le ha utilizzate contro lo Yemen.

L'idolo denaro

Inclina il mio cuore alle tue testimonianze e non alla cupidigia
Salmo 119, 36

Poiché l’amor del danaro è radice d’ogni sorta di mali; e alcuni che vi si sono dati, si sono sviati dalla fede e si son trafitti di molti dolori. Ma tu, o uomo di Dio, fuggi queste cose, e procaccia giustizia, pietà, fede, amore, costanza, dolcezza
I Timoteo 6, 10-11

«Ci si allontana sempre di più dal rispetto per un simbolo»

Il Vangelo era stato protagonista della campagna elettorale della Lega, usato dal segretario federale Matteo Salvini come oggetto di un giuramento durante un comizio a Milano. Durante il giuramento vero, quello da ministro dell’Interno del governo Conte, lo stesso Salvini si era invece presentato al Quirinale sgranando un rosario. Nel mezzo, il crocifisso.

Pagine

Abbonamento a RSS - Italia