Esteri

Il difficile equilibrio tra laicità e libertà

Da diversi anni si dibatte, anche in Canada, sui simboli religiosi nei luoghi pubblici. Un disegno di legge, depositato a fine marzo dal governo del Québec, ha fatto discutere e lo scorso 16 giugno, con 73 voti su 108, è diventato la legge 21 “Sulla laicità dello Stato”.

Tags:

Giovani europei studiano come far fronte ai discorsi d'odio

La sesta Summer School sui diritti umani della Conferenza delle chiese europee (Kek) si è svolta dal 17 al 20 giugno a Lisbona, in Portogallo. In cooperazione con il Consiglio cristiano delle chiese portoghesi (Copic), a circa 50 partecipanti provenienti da diversi contesti nazionali, etnici e religiosi è stata data l'opportunità di studiare insieme e ricevere una formazione interdisciplinare sulla libertà di espressione, hate speech, i crimini d'odio e su come prevenire l'incitamento all'odio nei contesti religiosi.

Tags:

Essere insieme nella solidarietà

Un testo tratto dal II libro dei Re (18, 19) è il filo rosso che percorre l’edizione numero 37 del Kirchentag, la festa delle chiese protestanti storiche della Germania, che, svolgendosi ogni due anni in città diverse a rotazione, compie 70 anni. Della manifestazione, che si è aperta nel pomeriggio di ieri, ci riferisce il pastore Giuseppe Platone, direttore di «Riforma» negli anni 2003-2010, che ha alle sue spalle una lunga serie di partecipazioni all’evento in Germania.

Repressione brutale a danno dei cristiani in Iran

L’Iran è al nono posto nella lista – elaborata dall’Ong Open Doors – dei paesi in cui è più pericoloso essere cristiani: l’apertura di chiese è proibita e la conversione dall’Islam – religione di Stato – è punibile con la morte per gli uomini, e con l’ergastolo per le donne. Solo nel 2015 più di 100 cristiani sono stati arrestati, imprigionati o sono stati vittime di tortura. Dunque, l’Iran non è un paese per i cristiani. Eppure, è in questo Stato che il cristianesimo sta crescendo in maniera sorprendente.

Statue e monumenti anti ebraici, dibattito in Germania sulla rimozione

Il dibattito infuria nella città di Martin Lutero, Wittenberg, culla del protestantesimo. La giustizia tedesca ha appena respinto il ricorso di Michael Dullmann, membro della comunità ebraica in Germania, che chiedeva l’asportazione di un bassorilievo che orna la chiesa Santa Maria, dal motivo apertamente antisemita. La scultura, datata 1305, rappresenta una scrofa che allatta per l’appunto dei giovani ebrei mentre un rabbino è intento a scrutare le natiche dell’animale.

Niger. Una chiesa protestante in fiamme e un Imam arrestato

Una chiesa protestante è stata incendiata nella notte tra sabato 15 e domenica 16 giugno nella città di Maradi situata al Centro-Nord del Niger. Lo ricorda il sito dell’agenzia stampa di attualità religiosa La Croix Africa.

Il rischio di non avere più un pianeta blu

Si parla spesso di inquinamento, di plastica nei mari, di danni per l’ambiente, ma forse meno spesso si riconosce come la crisi climatica abbia molte concause, anche molto diverse tra loro. Gli oceani sono uno degli ambienti che più risentono dei cambiamenti climatici e delle invadenze delle attività umane, tanto che c’è chi sostiene che sul lungo periodo il soprannome di "pianeta blu" potrebbe non essere più adatto per la Terra.

Anche la St. Silas Church lascia la Chiesa episcopale scozzese

La chiesa di St. Silas, nel West End di Glasgow, si è dimessa dalla Chiesa episcopale scozzese, rea di interpretare in maniera liberale le Scritture. Dopo un periodo di consultazioni e preghiere, la congregazione ha votato a stragrande maggioranza (l’86%) per le dimissioni.

Eritrea, arresti di fedeli e pastori pentecostali

Mentre sono di queste ore le notizie che raccontano della chiusura di tutti i presidi sanitari cattolici in Eritrea, per volere del governo di Asmara alle prese con una sorta di forzosa nazionalizzazione dei servizi di base rivolti ai cittadini, continuano dal paese africano a giungere notizie di arresti di fedeli delle chiese pentecostali, che come racconta il sito Nigrizia, sono state poste fuorilegge all’inizio degli anni 2000, a seguito di una discussa norma che autorizza l’esercizio di

Pagine

Abbonamento a RSS - Esteri