Esteri

Eurodiaconia chiede urgente ricollocazione delle persone migranti da Moria

Eurodiaconia, organizzazione cappello che raggruppa oltre 50 associazioni sociali europee legate alle chiese protestanti, e di cui la Diaconia valdese è parte integrante, si unisce a Refugee Rights Europe e ad altre organizzazioni della società civile in un urgente appello all'azione chiedendo ai governi europei di ricollocare le migliaia di sfollati rimasti senza casa negli incendi nel campo per migranti di Moria in Grecia.

La chiesa metodista in Costa d'Avorio impegnata nella pace nazionale

Alla fine del 2019, l'Uem-CI, la Chiesa metodista Unita della Costa d’Avorio, stava già richiamando l'attenzione di tutti - attori politici, società civile, religiosi e residenti - sulla necessità di adottare un atteggiamento di conciliazione e dialogo sincero in vista delle elezioni presidenziali ivoriane del 2020.

I diritti degli adolescenti

Scolarizzazione e matrimoni precoci, due situazioni teoricamente agli antipodi, che purtroppo in Zimbabwe hanno trovato negli ultimi mesi un punto di contatto chiamato Covid-19.

Usa. Murales con messaggi di pace e inclusività

Durante i mesi di proteste e manifestazioni negli Stati Uniti contro il razzismo e la brutalità della polizia verso persone afroamericane, la chiesa episcopale di San Giovanni a Lafayette Square, chiesa storica di Washington, D. C., situata non lontano dalla Casa Bianca, si è trovata nell’epicentro degli scontri.

Moria, «Gli Stati europei facciano finalmente la loro parte»

Il presidente del Consiglio della Chiesa evangelica in Germania (Ekd), Heinrich Bedford-Strohm, ha espresso il suo sgomento per la situazione nel campo profughi di Moria, sull'isola greca di Lesbo. «È con tristezza e orrore che stamattina (ieri ndr) ho visto le immagini del campo di Moria in fiamme. L'entità dell'incendio è motivo di preoccupazione. Le mie paure sono grandi. E le mie preghiere intense. La sofferenza che migliaia di persone hanno sopportato per mesi difficilmente può essere espressa a parole».

Tags:

Finalmente libera?

Ci siamo occupati più volte su “Riforma”, negli ultimi anni, del caso di Aasia Noreen, nota in tutto il mondo come Asia Bibi. Questa donna cristiana pakistana era stata condannata a morte nel 2010 con una pretestuosa accusa di blasfemia e finalmente assolta il 31 ottobre 2018, dopo nove anni di detenzione e di processi, rallentati anche dalle minacce ricevute dai giudici da parte di gruppi fondamentalisti.

Tags:

Brucia Moria, brucia l'Europa

Brucia il campo profughi di Moria, il più grande d’Europa, pensato per 3 mila persone ma stipato di 15 mila donne, uomini e tanti bambini in condizioni disumane. 

Tags:

El Salvador. Il sostegno della Flm agli studenti

Il programma della Federazione luterana mondiale (Flm) in America Centrale sostiene gli studenti borsisti dell’Università luterana salvadoregna con la distribuzione di kit alimentari e igienici, per consentire loro di continuare a frequentare i corsi dopo che la pandemia di Covid-19 e due tempeste tropicali – Amanda e Cristobal – hanno distrutto a fine maggio le loro fonti di reddito. Le tempeste hanno colpito principalmente El Salvador, Guatemala, Honduras e Messico, lasciando decine di morti e migliaia di famiglie senza casa.

Insieme, uniti nel Signore e contro il Covid

Il Global Christian Forum (Gcf) si è riunito online lo scorso 3 settembre in Comitato. 

Erano 29 i partecipanti in rappresentanza di tutte le tradizioni cristiane del mondo e che si sono incontrati per riflettere sui comuni obiettivi futuri. E questo, mentre la pandemia da Covid-19 continua a colpire il mondo.

L'eredità dello schiavismo

Non si arrestano negli Stati Uniti le proteste per la brutalità della polizia nei confronti degli afroamericani. Che cosa sta succedendo? Lo abbiamo chiesto al pastore David Goatley, professore di Teologia e di Studi sulla chiesa nera presso la Duke University di Durham, Carolina del Nord.

Pagine

Abbonamento a RSS - Esteri