La Giornata mondiale di preghiera 2023 organizzata dalle donne di Taiwan

La Giornata è promossa e sostenuta dalle donne in oltre 170 paesi e regioni del mondo: un movimento che si concretizza in una celebrazione annuale il primo venerdì di marzo 

La Giornata mondiale di preghiera è un movimento mondiale di donne cristiane di diverse tradizioni che si riuniscono ogni anno per celebrare una giornata comune di preghiera e di solidarietà, creando un legame ecumenico che in numerosi luoghi è mantenuto durante l’anno.

La Giornata è promossa e sostenuta dalle donne in oltre 170 paesi e regioni del mondo: un movimento che si concretizza in una celebrazione annuale – il primo venerdì di marzo – alla quale tutte le persone sono invitate a partecipare. Un movimento che riunisce lungo l’anno donne di etnie, culture e tradizioni diverse in più stretta sorellanza e reciproca comprensione, con lo stimolo dell’agire comunitario e solidale.

Ogni anno tocca alle donne di una nazione organizzare i materiali liturgici e per il 2023 protagoniste saranno le donne di Taiwan. Le donne del comitato taiwanese hanno riflettuto sul tema «Ho udito della vostra fede» (Nuova Riveduta, Ef 1,15) tratto dalla lettera di Paolo alla comunità di Efeso e su come questa fede è vissuta nella loro vita quotidiana e su come possa diventare visibile a chiunque.

Le loro «storie di fede» rivelano l’impegno disinteressato di molte donne per le loro famiglie, per donne socialmente svantaggiate, per persone vulnerabili nonché per l’ambiente.

Col frontespizio la giovane artista Hui-Wen Hsiao esprime la propria fede cristiana. Davanti allo sfondo scuro di un futuro incerto, dominano le orchidee farfalla rosse, l’orgoglio di Taiwan. Il fagiano mikado e la spatola dalla faccia nera, due specie tipicamente taiwanesi ma in via di estinzione, simboleggiano la fiducia e la perseveranza in tempi difficili. Le donne nell’immagine pregano in silenzio o guardano la luce brillante che irrompe dal buio, promettendo la salvezza attraverso Cristo.

Non appena disponibili condivideremo i materiali liturgici in lingua italiana.

Come ricorda il sito ufficiale elvetico della Giornata di preghiera questa è la storia della Giornata:

1887 Negli USA, Mary Ellen James con le donne della Chiesa presbiteriana, lancia un appello per una Giornata di Preghiera a favore delle missioni interne.

1890 Tre anni dopo, con Lucy Peabody e Helen Montgomery, sono le donne battiste a lanciare lo stesso appello per le missioni esterne.

1920 Le due Giornate di Preghiera citate sopra sono riunite.

1926 Il termine “Giornata Mondiale di Preghiera” è coniato. Missionarie e associazioni femminili all’interno e all’esterno degli USA si uniscono per divulgare la Giornata mondiale di preghiera oltre le barriere confessionali.

1927 Il 4 marzo 1927 è celebrata la prima Giornata mondiale di preghiera (Gmp)

1929 La Gmp già si celebra in 30 paesi, tra cui sono da annoverare nove paesi europei: Germania, Austria, Svizzera, Paesi Bassi, Polonia, Ungheria, Francia, Inghilterra e Scozia. 

1932 La Gmp si estende ormai a 46 paesi.

1936 Le associazioni missionarie della Chiesa metodista diffondono la Gmp in Svizzera, dapprima nella regione ginevrina. Le donne sono invitate a celebrare la Giornata mondiale di preghiera e a portare avanti questo movimento in Svizzera.

1950 La Gmp è ormai celebrata in 92 paesi.

1978 Il Comitato Internazionale della Gmp si riunisce in Zambia e rilascia per la prima volta una dichiarazione comune sui principi del movimento. Si mette in rilievo l’interdipendenza tra preghiera, informazione e azione (Dichiarazione di Zambia).

1997 Per la prima volta ha luogo in Svizzera, a Schwarzenberg (LU), una Conferenza Europea della Gmp.

titelbild_taiwan_2023-copyrights-wdp-taiwan.jpg

Interesse geografico: