Vedere il mondo con gli occhi della speranza

Un giorno una parola – commento a I Giovanni 2, 8

Il Signore consola il suo popolo, salva Gerusalemme
Isaia 52, 9

Le tenebre stanno passando e già risplende la vera luce
I Giovanni 2, 8

Non è vero! Le tenebre non stanno passando, si stanno addensando e la vera luce tarda a vedersi!

Caro lettore, cara lettrice, appena ho letto i versetti proposti per oggi dal Lezionario Un giorno una parola non ho potuto fare a meno di notare quanto in questo periodo sia difficile predicare la speranza alla quale questo versetto ci invita senza risultare banale o peggio, un imbroglione.

Ma, tu caro lettore, cara lettrice se hai trovato il tempo di leggere queste poche righe di riflessione sicuramente credi che la Bibbia abbia ancora qualcosa da dire… e allora diventa fondamentale dare un senso a questo versetto. 

Credo che le parole che oggi ci vengono proposte recuperino il proprio senso solo se vengono lette come invito ad un cambio di prospettiva; è come se ci chiedessero se siamo capaci di vedere il modo con occhi diversi, con gli occhi della speranza, con gli occhi della promessa di un mondo nuovo, del mondo nuovo che Dio ci ha promesso. 

Ma, bisogna stare attenti, l’invito che ci rivolge questo versetto non consiste nel non vedere il mondo com’è ora… anzi! È proprio in questo mondo qui che viene chiesto di testimoniare che il “Mondo Altro” promesso da Dio non è solo possibile, ma è già all’orizzonte!

È proprio in questo mondo di guerre che ci è chiesto di predicare la pace. È in questo mondo di disuguaglianze che siamo chiamati e invitate a predicare la fratellanza. È a chi non vede la vera luce che siamo invitati e chiamate a predicare che questa non solo esiste ma è lì ad aspettarci.

Questi versetti acquistano senso e non sembrano, diciamo così, “una favoletta”, solo se li leggiamo con gli occhi della speranza. Ma, resta da chiedersi: “come possiamo sperare?”.

E la risposta, che è semplice e complessa allo stesso tempo, non può che essere “con la vicinanza di Dio”, senza la presenza di Dio questi versetti diventano, anzi, sono una presa in giro! È solo con l’amore di Dio che possiamo vedere risplendere una luce nuova, nella certezza che Dio, nonostante tutto, possa ancora “raddrizzare” la storia. Amen!

Interesse geografico: