Passeggiate parlanti con il Centro Culturale Valdese

Itinerari tra storia e musica per raccontare il territorio delle valli Chisone, Pellice e Germanasca

Tra le varie iniziative proposte per l'estate dalla Fondazione Valdese di Torre Pellice, troviamo in calendario anche delle "passeggiate parlanti".

Si tratta di itinerari alla scoperta della natura e della storia delle valli Chisone, Germanasca e Pellice, studiati in sinergia con altri enti del territorio Pinerolese per raccontare il territorio in modalità nuova.

Davide Rosso, direttore della Fondazione Centro Culturale Valdese, spiega che «si tratta di tre appuntamenti legati ad un progetto realizzato insieme al comune di Pinerolo, capofila, e anche Scopriminiera, comuni di Prali, Usseaux, Fenestrelle. Una serie di enti del pinerolese che si sono uniti per raccontare il territorio attraverso delle passeggiate e nello stesso tempo provare a fare comunità. Degli appuntamenti che permettono di conoscere il territorio delle valli e di divertirsi camminando». 

Il progetto vede coinvolti vari attori che si occuperanno di intrattenere il pubblico partecipante sotto vari punti di vista: ci saranno delle guide naturalistiche che racconteranno l’ambiente, dei musicisti che accompagneranno i camminatori, dei lettori che presenteranno dei testi che raccontano il luogo visitato, cosa è capitato in quella zona. «Sono degli eventi completi, a tutto tondo, che vanno vissuti dal punto di vista razionale, per le nozioni imparate, ma anche dal punto di vista fisico e dal punto di vista emozionale, perché le parole e le musiche che si sentiranno coinvolgeranno i sentimenti» aggiunge Rosso.

Il calendario dell'estate 2022 prevede un primo appuntamento domenica 10 luglio a Fenestrelle,  con partenza alle ore 16 dal forte Mutin e partecipazione della marching band Bandakadabra. 

Seguirà il 30 luglio a Prali, con la salita alla conca dei 13 laghi e concerto del Coro La Rupe e del Coro Eiminal, e infine il 7 agosto a Bobbio Pellice.

Prenotazione raccomandata scrivendo a segreteria@fondazionevaldese.org.

Sul sito di RBE l’intervista completa con Davide Rosso.

 

 

Interesse geografico: