30.000 euro per i sentieri

Un bando della Città Metropolitana di Torino per valorizzare l'estesa rete di mobilità alternativa

La Città Metropolitana di Torino pubblicato sul suo sito il bando 2022 per la concessione di contributi alle associazioni per interventi di manutenzione ordinaria del patrimonio escursionistico. La fase di ricezione, esame e istruttoria delle domande, finalizzata alla selezione dei progetti e delle spese ammissibili all’erogazione dei contributi si concluderà il 22 luglio, termine ultimo per la presentazione delle domande stesse. Potranno concorrere all’assegnazione dei contributi a fondo perduto a copertura del 90% dei costi sostenuti le associazioni, i comitati formalmente costituiti, le sezioni del Cai e altri soggetti no profit con personalità giuridica, che abbiano sede o che svolgano la loro attività nei settori di rete escursionistica interessati dal programma di intervento.

La modulistica e la documentazione informativa sono scaricabili nel portale Internet della Città Metropolitana di Torino a questa pagina.

Il bando ha l’obiettivo di sostenere i programmi di interventi di manutenzione ordinaria sulla rete escursionistica locale da realizzarsi nel corso del 2022. La Città Metropolitana di Torino promuove la programmazione degli interventi sul patrimonio escursionistico in ciascun territorio, attraverso la concertazione delle azioni tra tutti gli attori a vario titolo impegnati nella gestione della rete escursionistica.

Il bando ha una dotazione complessiva di 30.000 euro ed è suddiviso in due sezioni, dedicate la prima ai programmi di intervento di ampiezza superiore ai 10 Km (con una dotazione di 25.000 euro) e la seconda ai programmi di ampiezza compresa tra 2 e 10 Km (dotazione di 5.000 euro). Ogni soggetto può partecipare a una sola sezione. Il contributo massimo concedibile per ogni programma di intervento sarà 4.000 euro per la sezione 1 e 1000 euro per la sezione 2. Il contributo potrà coprire il 90% delle spese rendicontate e sarà determinato forfettariamente in 100 euro per ogni chilometro di percorso escursionistico oggetto di manutenzione. 

I contributi andranno a sostenere gli interventi su percorsi inclusi nella Rete e nel Catasto regionale del patrimonio escursionistico, con preferenza ai percorsi appartenenti a itinerari definitivamente registrati.

La tipologia degli interventi ammissibili ai fini della concessione dei contributi riguarda esclusivamente la manutenzione ordinaria: contenimento e/o rimozione della vegetazione erbacea e arbustiva infestante, rimozione degli alberi schiantati sui sentieri, ripristino della segnaletica orizzontale di continuità (tacche e segnavia), riparazione e messa a norma della segnaletica verticale, risistemazione del piano di calpestìo, ripristino o realizzazione di piccoli manufatti per la regimazione delle acque piovane, ripristino di guadi e passerelle per l’attraversamento di corsi d’acqua.

Le spese ammissibili e rendicontabili sono innanzitutto quelle per l’acquisto di materiali di consumo e le spese per il noleggio di attrezzature come motoseghe, decespugliatori e tosasiepi, l’acquisto di piccoli utensili, di cartelli segnaletici che siano conformi alle disposizioni della Regione Piemonte, di dispositivi di protezione individuale, compresi quelli previsti per il contenimento del Covid-19. 

I programmi dovranno essere realizzati nel corso dell’anno 2022 e rendicontati entro e non oltre il 31 dicembre.

Interesse geografico: