Doppio Firmacopie per ricordare le stragi di Capaci e dei Georgofili

La libreria Claudiana di Firenze organizza due incontri nel segno della memoria civile e della cultura della legalità

Nell’ambito del 30° anniversario della strage di Capaci e del 29° della strage di via dei Georgofili, la libreria Claudiana di Firenze organizza due incontri nel segno della memoria civile e della cultura della legalità.

Sabato 28 maggio, alle ore 18 con Giulia Arnetoli, autrice di libri per ragazzi e ragazze, si promuove il suo ultimo «Il vuoto alla finestra» (SEF 2022) in cui, con gli occhi di un bambino, si ripercorrono i giorni dell’attentato di via dei Georgofili (27 maggio 1993) nel quale persero la vita 5 vittime (l’intera famiglia Nencioni, più lo studente Dario Capolicchio), 50 feriti e danni al patrimonio architettonico e artistico degli Uffizi e dell’Accademia di via dei Georgofili.

Arnetoli regala ai lettori e lettrici un racconto vivido ed emozionante rivolto alle giovani generazioni e permette loro di incontrare la piccola Nadia e rivivere la Firenze di quei giorni drammatici.

Martedì 31 maggio, alle ore 18:30 i lettori e lettrici presso la libreria Claudiana in via Borgo Ognissanti 14/R, potranno incontrare Massimo Caponnetto, figlio del compianto Antonino Caponnetto, Consigliere Istruttore a Palermo dal 1983-1987 che istruì con Giovanni Falcone e Paolo Borsellino il Maxi processo a Cosa Nostra. 

Massimo Caponnetto è autore del volume, fresco di stampa, «C’è stato forse un tempo» (Edizioni Piagge 2022), in cui la storia privata della famiglia Caponnetto e la grande Storia italiana si intrecciano nell’amicizia fraterna che legò il magistrato fiorentino e i due giudici siciliani, martiri della lotta alla mafia.

Interesse geografico: