L’annuncio della salvezza in Gesù Cristo

Un giorno una parola – commento a Efesini 1, 7

Il Signore disse: «Io perdono, come tu hai chiesto»
Numeri 14, 20

In Gesù Cristo abbiamo la redenzione mediante il suo sangue, il perdono dei peccati secondo le ricchezze della sua grazia
Efesini 1, 7

Questo è l’annuncio della grazia di Dio che l’apostolo Paolo trasmette ai santi che sono in Efeso e ai fedeli in Cristo Gesù (v. 1) con la speranza che questa lieta notizia sia creduta da tutti e tutte coloro che la sentono. 

L’annuncio della salvezza in tutta la sua portata serve oggi ai santi che sono sparsi in ogni angolo del mondo e ai fedeli in Gesù Cristo per rimettere in piedi le comunità divenute stanche e negligenti nella fede a causa della crisi esistenziale e di fede con cui alcuni e alcune di noi ci confrontiamo durante la pandemia di Covid-19. Solo avendo davanti la grandezza del dono della salvezza in Gesù Cristo, appeso sulla croce e risorto, le ginocchia vacillanti possono essere rinforzate per poter continuare il cammino verso la pienezza del Regno di Dio. 

In Gesù Cristo, alle nostre spalle c’è Dio. Il suo perdono e il nostro passato. Davanti a noi c’è Dio. Sul nostro avvenire posa saldamente la sua promessa. Con noi è Gesù Cristo (Mt. 28, 20), il Redentore, che ci precede, che ci fa andare avanti anche se si tratta di attraversare un mare, un deserto o una pandemia virale. 

L’eco di queste parole, che attraversa la storia da due millenni, ci ricorda che siamo chiamati e chiamate ad essere insieme la predicazione di questa Parola; i servi e le serve di Dio e come tali ad essere la luce del mondo che risplende davanti agli uomini e alle donne per la Sua gloria (Mt. 5, 14.16). 

Che il Signore ci dia la forza di continuare a predicare le sue benedizioni spirituali per noi (v. 3) e il perdono dei peccati secondo le ricchezze della sua grazia in Gesù Cristo che ci ha liberati mediante il suo sangue.

Interesse geografico: