Prepariamoci a ricevere il Signore Gesù

Un giorno una parola – commento a Matteo 21, 9

Chi è questo Re di gloria? È il Signore, forte e potente, il Signore potente in battaglia
Salmo 24, 8

Le folle che precedevano e quelle che seguivano, gridavano: “Osanna al Figlio di Davide! Benedetto colui che viene nel nome del Signore! Osanna nei luoghi altissimi!”
Matteo 21, 9

Il Figlio di Davide, il Salvatore promesso e Figlio prediletto di Dio è diventato per noi un uomo e nostro fratello per darci la possibilità di partecipare alla vita eterna. È entrato nel nostro mondo in silenzio in una mangiatoia nel modo più umile possibile. Nel suo Figlio, Dio ci ha dato se stesso e tutto ciò che gli appartiene. Si è abbassato per elevarci. È venuto da noi perché potessimo andare da lui. 

Così voleva entrare anche in Gerusalemme. Ma le folle lo accolsero stendendo davanti a lui palme, fronde che avevano tagliato nei campi dagli alberi e mantelli sulla via, gridando “Osanna al Figlio di Davide! Benedetto colui che viene nel nome del Signore! Osanna nei luoghi altissimi!”

La gente invocava aiuto. Si fidava di questo Salvatore e lo accolse con entusiasmo. Purtroppo, la fiducia della figlia di Sion (v. 5) era debole. Durò poco. Con lo stesso entusiasmo dopo qualche giorno gridarono: “Sia crocifisso!” (Mt. 27, 23b).

In questo tempo di Avvento, lo Spirito di Dio apra i nostri cuori, le nostre orecchie e la nostra intelligenza affinché comprendiamo la grandezza del nostro Signore, e i nostri occhi per vedere la sua luce che è venuta nel mondo. Solo presso di lui troviamo il perdono dei nostri peccati e la fonte di una vita nuova, la consolazione nei momenti difficili e la speranza per il mondo intero, sperando contro speranza. 

Prepariamoci, dunque, a ricevere con umiltà il nostro Signore Gesù, il Messia, e in presenza di questo miracolo pieno di mistero lodiamo, adoriamo, riceviamo ed annunciamo la Parola di grazia!

Lasciamoci avvolgere dal vero spirito natalizio e proviamo a non fermarci soltanto a tutto ciò che di esteriore e di vano c’è in questo periodo di festa. 

Che il Signore ci aiuti a celebrare un buon Natale che sia gradito nei luoghi altissimi. Amen.

Interesse geografico: