L’inizio di un nuovo percorso

Un giorno una parola – commento a Atti degli apostoli 16, 14

Parla, Signore, poiché il tuo servo ascolta 
I Samuele 3, 9

Una donna della città di Tiatiri, commerciante di porpora, di nome Lidia, che temeva Dio, ci stava ad ascoltare. Il Signore le aprì il cuore, per renderla attenta alle cose dette da Paolo 
Atti degli apostoli 16, 14

Lidia è una delle tante donne che svolgono un ruolo importante nelle Scritture. Maria da Magdala è la prima persona che ha visto Gesù risorto, e in quell’incontro vi è l’inizio di una vita rinnovata. Lidia è la prima persona convertita in Europa, richiama l’inizio di un nuovo percorso.

Lidia, ci dice il libro degli Atti, è una commerciante di porpora. Questa condizione fa supporre che si tratti di una donna autonoma, ma il suo nome fa invece supporre che si tratti di una donna che proviene da una realtà di schiavitù. Lidia, infatti, significa abitante della Lidia, regione dell’Asia minore. Gli schiavi prendevano spesso il nome della città di provenienza. Quella donna, che prima era una schiava, ora si è riscattata, ha una casa, ciò significa che è autonoma – non sposata o vedova – e viene da Tiatiri, proprio dalla regione in cui l’apostolo Paolo non poteva predicare…

Dio apre il cuore di Lidia. La parola cuore può indurre in errore. Infatti, il nostro modo di intendere cuore” è condizionato dalla nostra mentalità occidentale, che lo collega ai sentimenti. Quando leggiamo che il cuore di qualcuno si indurì, intendiamo che la persona in questione diventa insensibile. L’espressione vuole però sottolineare qualcosa in più, cioè che la persona persevera nel suo modo di fare.  Il cuore, nelle Scritture, è il centro della persona che vive in maniera consapevole, è anche considerato il luogo delle funzioni intellettive; il cuore è chiamato alla ragione, soprattutto all’accoglienza della parola di Dio. 

Credere non è una questione di sentimenti, ha a che fare con tutta la nostra persona. Se la parola di Dio entra nel nostro cuore, il cuore la irradia in tutto il nostro corpo, tutta la nostra vita ne è coinvolta. La parola di Dio cambia tutta la persona; quando essa entra a far parte della nostra esistenza è l’inizio di una vita rinnovata con nuova linfa, è l’inizio di un nuovo percorso.

Interesse geografico: