Il congedo di Martin Junge dopo 11 anni da segretario della Federazione luterana mondiale

Gli succede Anne Burghardt della Chiesa lettone, prima donna a ricoprire tale incarico

I membri della Federazione Luterana Mondiale (Flm) provenienti da tutte le parti del mondo si sono riuniti online e di persona, nella cappella del Centro Ecumenico di Ginevra, il 28 ottobre per un culto di congedo al Segretario generale della Flm, pastore Martin Junge, che ha concluso il suo mandato alla fine di questo mese.

Parlando online dalla nativa Nigeria, il presidente della Flm, l'arcivescovo Panti Filibus Musa ha manifestato la sua «più profonda gratitudine» al segretario generale uscente a nome della comunione globale di 148 chiese membro. Negli ultimi due decenni di servizio in diversi ruoli, ha commentato «Sono stato testimone in prima persona del vostro amore per il Vangelo, per la chiesa e la comunione, del vostro impegno per il dialogo, la giustizia e la pace, doni che avete offerto alla comunione, permettendole di testimoniare e lavorare per la giustizia, la pace e la riconciliazione».

La vicepresidente della Federazione luterana mondiale, l'arcivescova Antje Jackelén ha guidato il culto, animato da letture e preghiere in tante lingue diverse intervallate da canti provenienti da tutte e sette le macroregioni della comunione mondiale luternaa. Alla celebrazione erano presenti anche i leader di altre comunioni cristiane, tra cui il Consiglio ecumenico delle chiese, il Consiglio metodista mondiale, la Conferenza mondiale mennonita e l'Esercito della Salvezza.

Rivolgendosi a Junge durante la liturgia, Jackelén ha detto: «La Flm vi ha chiamato ad essere il suo Segretario generale, per guidarla nell'annuncio fedele del Vangelo e nella difesa e nel servizio del prossimo, per guidarla nel cammino sempre più profondo nella comunione. Sei stato fedele nella tua chiamata. Avete condiviso le gioie della comunione, ne avete portato avanti le lotte come testimoni della missione di Dio nel mondo. A nome del Consiglio che rappresenta tutte le chiese membro, condivido i nostri ringraziamenti e la nostra profonda gratitudine ».

Dal canto suo Junge ha commentato: «È stato un periodo immensamente ricco e sono stato benedetto sotto molti aspetti, non ultimo dal privilegio di essere esposto alla vita delle chiese luterane di tutto il mondo. Conservo ricordi indimenticabili delle visite alle chiese e continuo a ringraziare per ciascuno di loro per come contribuiscono a modo loro a testimoniare la buona novella della grazia liberatrice di Dio in Cristo».

«Il tuo lungo cammino ecumenico è iniziato alla fine degli anni '80 con il tuo servizio alla Chiesa evangelica luterana in Cile, di cui sei stato eletto presidente», ha scritto padre Ioan Sauca, segretario generale del Consiglio ecumenico delle chiese.

«Governare con fede e portare una profonda prospettiva spirituale su questioni urgenti rimarrà la tua forte eredità», ha aggiunto Sauca. «Sono personalmente grato per il ministero che abbiamo condiviso insieme nel cammino verso l'unità e sono fiducioso che continueremo a camminare, pregare e lavorare insieme per rendere visibili i segni del regno di Dio in mezzo alle nostre comunità e nel mondo».

Junge, ex presidente della Chiesa evangelica luterana in Cile, è stato il primo latinoamericano a ricoprire la carica di segretario generale della Flm. È stato eletto dal Consiglio, entrando in carica il 1° novembre 2010 ed è stato nominato per un secondo mandato nel 2017. Gli succede la pastora Anne Burghardt della Chiesa evangelica luterana estone, prima donna e prima persona della regione dell'Europa centro-orientale a ricoprire tale posizione di leadership.

Burghardt Porta una profonda esperienza nel campo delle relazioni ecumeniche, avendo anche lavorato come Segretaria per le relazioni ecumeniche presso gli uffici preposti di Ginevra della Federazione luterana dal 2013 al 2018. È stata inoltre coordinatrice dei contenuti della dodicesima Assemblea della Federazione luterana mondiale, tenutasi a Windhoek, in Namibia nel 2017, e nelle celebrazioni per il 500° anniversario della Riforma nello stesso anno. È anche membro del consiglio di amministrazione della Conferenza delle Chiese europee (Kek).

La pastora Burghardt ha studiato teologia all'Università di Tartu in Estonia, alla Friedrich-Alexander-Universität Erlangen-Nürnberg in Germania e all'Università Humboldt di Berlino. Ha un Master in Teologia e attualmente sta completando gli studi di dottorato nel campo della liturgia ortodossa. È sposata con Arnd Matthias Burghardt, anche lui ordinato pastore della Chiesa evangelica luterana estone.

 

Nella foto Anne Burghardt e Martin Junge; LWF/M. Renaux

Interesse geografico: