Lavorare insieme nella vigna del Signore

Un giorno una parola – commento a Matteo 20, 1

Vengo a voi, mi volgerò verso di voi, e voi sarete coltivati e seminati
Ezechiele 36, 9

Il Regno dei cieli è simile a un padrone di casa, il quale uscì di mattino presto per assumere dei lavoratori per la sua vigna
Matteo 20, 1

La radice di ogni conflitto, di ogni litigio, di ogni prepotenza, è quando vogliamo essere i “padroni” di altri, o di una situazione, o di qualche risorsa. I cristiani e le cristiane sono coloro che accettano, con fiducia e con speranza, che solo Dio è il padrone. Padrone di tutta la vigna, cioè del mondo intero; se Dio è il padrone, nessuno di noi può pretendere di esserlo.

Un sano timor di Dio sgretola la radice di ogni conflitto, litigio, prepotenza, violenza. Ma questa fiducia speranzosa ci spinge all’azione: proprio perché Dio è il padrone, non possiamo disinteressarci della vigna, ma dobbiamo rispondere alla chiamata e metterci al lavoro. Dio è il padrone del mondo, chi risponde è una squadra di lavoro. La fede nel Signore è azione, l’importante è che sia sempre un lavoro di squadra. La squadra lavora insieme, secondo un mansionario che è costituito dall’insegnamento e dall’esempio di Cristo.

Se uno dei lavoratori si fa male, gli altri e altre lo soccorrono, non continuano a lavorare senza di lui o lei, altrimenti la squadra non c’è già più. Lavorando, insieme, si cresce in abilità; se la chiesa, intesa come comunità di lavoratori è la squadra, allora i membri di chiesa vivono una continua formazione e crescita, nelle cose di Dio. Non c’è squadra se non c’è solidarietà, se alcuni sono pigri perché tanto ci sono altri che lavorano. La fede è azione, solidarietà, crescita continua e comunitaria nelle cose di Dio, che solo è padrone.

Quest’azione in Cristo, solidale e comunitaria, è la ricompensa, il salario di chi ha lavorato; solo seguendo Cristo si può credere in Cristo. L’ultimo errore da non fare è quello di rimandare il nostro seguire Gesù. Il padrone esce ad assumere di mattino presto, in modo che i lavoratori abbiano tutta la giornata, perché la vigna è grande, il mondo, col suo egoismo, con i suoi drammi e la sua malvagità, ha bisogno di molto lavoro da parte dei credenti, affinché essi gli diano testimonianza del Regno dei cieli. Amen.

Interesse geografico: