Quali religioni nel parlamento degli Stati Uniti?

Il congresso Usa non più così rappresentativo della eterogeneità del Paese

I cristiani protestanti rimangono il più grande gruppo religioso rappresentato dagli eletti al Congresso degli Stati Uniti,. Secondo uno studio pubblicato il 4 gennaio dal Pew Research Center, i protestanti totalizzano 294 membri sui 535 onorevoli eletti, ovvero il 55%, del 117 ° Congresso americano.

L'analisi dei dati sui membri del Senato e della Camera dei rappresentanti ha mostrato che la composizione religiosa del Congresso differisce notevolmente da quella del Paese. Mentre l'88% dei senatori e dei rappresentanti si identifica come cristiano, solo il 65% degli americani lo fa. Il Pew raggruppa protestanti, cattolici, cristiani ortodossi e mormoni sotto la categoria generale di cristiani. E solo un membro del Congresso - la senatrice Kyrsten Sinema - si considera religiosamente non affiliata, il 26% degli americani si identifica in questo modo.

La più grande categoria protestante rimane "non specificato / altro", che consiste di 96 membri che si identificano con tali descrizioni come cristiani, cristiani evangelici o protestanti senza citare una denominazione. Si tratta di un aumento di 16 unità rispetto alla sessione precedente a seguito delle elezioni del 2018. La categoria generale dei battisti è ancora la più grande tra i protestanti con 66 membri, sebbene si tratti di un calo di sei rispetto all'ultimo Congresso. Almeno 20 membri del Congresso sono battisti del sud. I cattolici costituiscono il secondo più grande gruppo dopo i protestanti con 158 membri pari a circa il 30% del totale degli eletti. Dopo protestanti e cattolici, i membri ebrei costituiscono il terzo gruppo più numeroso con 33 (6%) mentre rappresentano il 2% della popolazione a stelle e strisce.

Inoltre, il Congresso include tre musulmani, tre universalisti unitari, due buddisti, due indù e 18 che si identificano come "non so / rifiutatoLo studio Pew ha riportato che i Battisti e altri due sottogruppi protestanti sono "sottorappresentati" al Congresso rispetto al pubblico americano. I battisti costituiscono il 12% del Congresso ma il 15% degli Stati Uniti. Solo lo 0,4% del Congresso si identifica come pentecostale, mentre il 5% degli americani lo fa. I protestanti non confessionali rappresentano il 2% dei membri del Congresso e il 2% degli americani.

Interesse geografico: