Caramore e Ricca ci parlano del Vangelo di Marco

Il volume «Una buona notizia» promosso e realizzato dalla Fcei e distribuito dalla Claudiana editrice sarà l’occasione per far (re)incontrare Gabriella Caramore e Paolo Ricca 

S’intitola «Una buona notizia. Il vangelo di Marco, su misura per te» (e di buone notizie ne abbiamo certamente bisogno in questo tempo di pandemia) la pubblicazione fresca di stampa realizzata dalla Federazione delle chiese evangeliche in Italia (Fcei).

Un libro (dedicato soprattutto, ma non solo, a bambine e bambini - ragazzi e ragazze), ideato da Patrizia Barbanotti con la supervisione del teologo Eric Noffke per proporre una lettura facilitata del testo del Vangelo di Marco.

Il libro sarà presentato in diretta web lunedì 21 dicembre alle ore 18 (grazie alla preziosa collaborazione del canale HopeMedia Italia della Chiesa Avventista - che garantirà la diffusione online sui propri canali)  con un incontro davvero speciale: la scrittrice e conduttrice radiofonica Gabriella Caramore incontrerà il teologo valdese Paolo Ricca, proponendoci un viaggio dentro il Vangelo di Marco.

L’incontro promosso dalla Fcei (grazie al suo Servizio istruzione ed educazione - Sie) e da Hope Media Italia, in collaborazione con l’Unione delle Chiese Cristiane Avventiste del Settimo Giorno (Uicca), l’Agenzia stampa Nev, il settimanale Riforma e la Claudiana editrice sarà visibile per chi vorrà collegarsi sul canale streaming e youtube di HopeMedia Italia (e sui canali facebook dei promotori, senza iscrizione obbligatoria). L'incontro sarà aperto dai saluti del presidente della Fcei, il pastore Luca Maria Negro; dal presidente dell’Uiicca, Stefano Paris, e dal direttore della Claudiana editrice, Manuel Kromer, e introdotto dal coordinatore del Sie, Gian Mario Gillio.

«Dopo il successo della prima presentazione avvenuta il 12 novembre scorso, alla quale hanno partecipato circa sessanta persone collegatesi online ma non fruibile a tutti in chiaro - ha rilevato Gian Mario Gillio -, abbiamo ritenuto importante tornare a parlare del libro con una formula diversa - direi preziosa e rara - aperta a tutti e tutte. Dunque, grazie alla disponibilità ricevuta dal teologo valdese Paolo Ricca e dalla scrittrice e conduttrice radiofonica Gabriella Caramore - ai quali come Fcei va il nostro più sentito ringraziamento - lunedì 21 dicembre, rifletteremo per un’ora sull’attualità e la profondità del Vangelo di Marco. Un appuntamento apprezzato, come dimostrano le collaborazioni in essere per questo evento, che speriamo possa essere percepito dal pubblico come un luogo virtuale di condivisione, di vicinanza, in questo tempo fragile e gravemente condizionato dalla pandemia. Un sentito grazie va a HopeMedia Italia e al direttore della comunicazione Uicca, Vincenzo Annunziata, che con professionalità garantiranno la diretta».      

Il volume propone il testo del Vangelo di Marco basato sulla recente traduzione della Bibbia italiana della Riforma (Bir) ed elaborato con caratteristiche di alta leggibilità – tanto dal punto di vista linguistico quanto da quello grafico-; una piacevole lettura per tutti, accessibile per coloro che hanno disturbi specifici dell’apprendimento (Dsa), sia per coloro che hanno altre difficoltà linguistiche e di lettura.

Ricorda il pastore Luca Maria Negro, nella presentazione del volume, che «Da sempre le chiese nate dalla Riforma protestante hanno promosso la diffusione della Bibbia, traducendone i testi nella lingua parlata dalla gente comune, per favorire l’alfabetizzazione e la scolarizzazione delle popolazioni. Non è quindi un caso che la Fcei abbia deciso di impegnarsi in questo progetto accogliendo la sfida di arrivare a un testo, che favorisca la lettura autonoma del testo biblico».

Il volume, lo fa attraverso un testo biblico semplificato ma fedele all’originale con disegni, cartine, brevi note esplicative su personaggi e temi della narrazione, strisce del tempo.

La pubblicazione è il frutto di diverse professionalità e competenze e finanziato con i fondi dell’Otto per mille metodista e valdese; realizzato dalla casa editrice Giunti Edu; e infine distribuito dall’editrice protestante Claudiana, sul cui sito è possibile acquistare il volume.

Interesse geografico: