I valdesi - Una storia di fede e di libertà

Presentato il volume che racconta il museo storico valdese

Due anni fa veniva inaugurato a Torre Pellice il nuovo allestimento del museo storico valdese. Era il 31 ottobre, data non casuale, e prima nel tempio gremito poi nel museo stesso, si inaugurava un "nuovo" spazio espositivo.

Sabato 29 agosto di quest'anno, all'interno degli eventi contenuti in "Generazioni e Rigenerazioni, avere cura di persone, memorie e territori" voluta dalla chiesa evangelica valdese è invece stato presentato il volume fresco di stampa I valdesi - Una storia di fede e di libertà *. Un libro, una guida, un catalogo del museo? In realtà una via di mezzo, come hanno spiegato gli oratori intervenuti sul palco: Davide Rosso, direttore della Fondazione Centro culturale valdese; Giuseppe Platone, vicepresidente della Società di Studi Valdesi; lo storico Paolo Cozzo, il bibliotecario della Fondazione Marco Fratini e Massimo Venegoni, architetto e curatore del nuovo allestimento. 

«Il libro è una guida al museo ma è anche un approfondimento allo stesso – ha spiegato Platone –; è un volume che non può mancare nella biblioteca di ogni valdese ma è anche un libro divulgativo che permette di conoscere in modo chiaro la storia valdese, che va oltre i confini delle valli, dell'Italia e dell'Europa». 

La pubblicazione racconta in definitiva il nuovo allestimento, utilizzando una quantità considerevole di immagini e sfruttando anche graficamente lo spazio a disposizione delle pagine così come lo si è sfruttato nell'allestimento. «Noi progettisti siamo dei traghettatori fra il sapere e il luogo museo – ha spiegato Venegoni – e siamo costretti a fare i conti con lo spazio che è un dittatore ma lo si può anche utilizzare, insieme agli altri strumenti che la tecnologia ci offre, per raccontare alcuni aspetti della storia». 

Rosso invece ha spiegato come sia nato questo nuovo allestimento: «Un percorso che è partito da lontano, con i focus group formati da persone che vivono quotidianamente la storia e il mondo valdese: quindi sia il museo che il libro sono il risultato di un operazione collettiva». Molto ovviamente è stato lasciato fuori sia dal museo che ovviamente dal libro, ma le scelte sono state il frutto di questo lavoro su larga scala con un occhio attento a tutti. «Perchè il museo vuole parlare a tutti – ha aggiunto Venegoni – abbiamo anche pensato che potessero venire dei ragazzi, non solo le visite guidate delle scuole per cui sono state fatte delle scelte ben precise, e quindi in ogni sala c'è un qualcosa dedicato a loro».

L'invito, come ha ricordato Platone, è quello di acquistare il volume, anche se si ha già visitato il museo, anche se si ha intenzione di farlo e anche solo per conoscere meglio questa storia che negli ultimi anni ha visto una rilettura da parte della storiografia. 

*A cura di Marco Fratini e Dino Carpanetto, I valdesi - Una storia di fede e di libertà, Claudiana 2020, 14,50 euro.

Interesse geografico: