Testimoniare l’opera di Dio

Un giorno una parola – commento a Salmo 71, 17

O Dio, tu mi hai istruito sin dalla mia infanzia, e io, fino a oggi, ho annunciato le tue meraviglie
Salmo 71, 17

[Simeone] lo prese in braccio, e benedisse Dio, dicendo: «Ora, o mio Signore, tu lasci andare in pace il tuo servo, secondo la tua parola; perché i miei occhi hanno visto la tua salvezza»
Luca 2, 28-30

L’antico credente del nostro Salmo viene al Tempio per annunziare le grandi opere di giustizia e di salvezza del Signore. Egli ha conosciuto l’opera di Dio liberatore fin dalla sua gioventù e ora vuole farne memoria attraverso il suo inno per accrescere la lode di Dio.

Egli ha cura nel tramandare l’opera salvifica alle generazioni future e soprattutto testimoniare le innumerevoli azioni prodigiose di Dio. Egli è testimone del Signore rifugio e la giustizia divina lo ha liberato dalla mano dell’empio.

Dunque, un credente che ha imparato a conoscere l’opera di Dio sia tramite le testimonianze antiche sia nella propria storia personale. Con lui i molti credenti oggi possono incamminarsi nelle vie della conoscenza dell’amore di Dio in Cristo per trovare libertà, pace e vera vita.

 

Interesse geografico: