Nuova donazione dei Battisti italiani per l'emergenza Coronavirus

Dopo aver scelto di destinare ben il 25% delle quote 2020, l'Ucebi, Unione cristiana evangelica battista d'Italia, ha deliberato di destinare le somme residue del proprio fondo 8x1000 annualità 2018 a favore di interventi volti a contrastare l’emergenza sanitaria

Per fornire un primo aiuto a tutte e tutti coloro che sono impegnate e impegnati nel fronteggiare l’emergenza Coronavirus,  Il Comitato Esecutivo dell’Ucebi, l'Unione cristiana evangelica battista d'Italia ha deliberato di destinare le somme residue del proprio fondo 8x1000 annualità 2018 a favore di interventi volti a contrastare l’emergenza sanitaria.
 
L'Ucebi nei giorni scorsi aveva già deliberato di destinare una quota consistente del proprio 8x1000 2020, il 25%, per interventi da individuare volti a tutelare il diritto alla salute della popolazione nei casi di epidemie o pandemie da virus e per interventi assistenziali volti a tutelare tutte quelle fasce della popolazione colpite dalla crisi sanitaria, economica e sociale causata dal virus.
 
I destinatari della nuova donazione  sono l’Ospedale Evangelico Betania di Napoli, cui è stato inviato un contributo di € 7500; il Centro di cure e accoglienza primaria Intersos24 di Torre Spaccata a Roma, cui è stato inviato un contributo di € 7500; la Croce Rossa Italiana – Comitato di Susa che ha ricevuto un contributo di € 5000.
 
Pur nella consapevolezza che si tratta di somme modeste, l’Unione Battista auspica che queste donazioni possano essere un piccolo contributo per aiutare ad affrontare la grave crisi sanitaria in atto.
 
L’Unione Battista augura buon lavoro a tutti gli operatori e i volontari impegnati sul campo esprimendo loro la propria vicinanza e partecipazione.
 

Tags:

Interesse geografico: