Comunicare l’impegno dei battisti italiani in Zimbabwe

Sono pronti i video realizzati da Domenico Bemportato (Spav) dopo il viaggio della delegazione dei battisti italiani in Zimbabwe

Sono pronti e a disposizione delle chiese i video informativo che sono stati realizzati durante la missione del novembre scorso della delegazione dell’Unione cristiana evangelica battista d’Italia (Ucebi) in Zimbabwe.

La chiesa battista opera nel paese africano da molti anni e ha già realizzato vari progetti di sostegno a realtà legate alla chiesa battista locale. Lo scopo del viaggio era quello di fare il punto sulla situazione dei vari progetti e inaugurare la sartoria Tabitha che sarà gestita da donne vedove e che garantirà autonomia finanziaria alle famiglie.

Oltre alla pastora Anna Maffei, coordinatrice del progetto nazionale e alla pastora Antonella Scuderi, membro del Comitato esecutivo Ucebi, ha partecipato al viaggio anche Domenico Bemportato, produttore della Società Produzione Audiovideo (Spav), che ha realizzato un lungo documentario sulla realtà del paese e l’azione dell’Ucebi e anche i  video informativi che qui presentiamo.

Il materiale sarà utilizzato per sensibilizzare le chiese e far conoscere più a fondo il lavoro dell’Ucebi. 

La sartoria Tabitha si trova in un quartiere periferico e disagiato della capitale su un terreno messo a disposizione dalla Chiesa Battista Emmanuel ed è stata realizzata grazie ai i doni delle chiese, in modo consistente dalla Chiesa Battista di Cagliari.

 

 

L’Ucebi sostiene l’ospedale di Sanyati attraverso degli incentivi ad alcuni medici zimbabwani che garantiscono assistenza ai malati; senza questi incentivi, gli ospedali non potrebbero pagare stipendi dignitosi ai medici. Il progetto sostiene anche 17 infermiere e infermieri che lavorano in 6 ambulatori rurali dislocati in posti remoti, presidi sanitari importantissimi perché svolgono la profilassi delle malattie oltre ad aiutare le donne a partorire.

 

Altro progetto è “Una vita un dono”, relativo alle adozioni a distanze.

 

Qui un’intervista al pastore battista Chamuronwa Chiromo, fiduciario della partnership con l’Ucebi.

 

Lo spot sull’adozione a distanza.

Interesse geografico: