Un pullman per il ricordo e la memoria

Il viaggio del Liceo valdese a Mauthausen aperto a tutti

«Purtroppo siamo tornati di moda!». È il primo commento di Carla Bachi, ebrea, di Torre Pellice, quasi 90enne, la cui storia troverete completa sul mensile L’Eco delle valli valdesi free press di febbraio e un estratto sul settimanale in distribuzione in questi giorni. 

L'antisemitismo dilagante è preoccupante; per questo motivo le iniziative come quella promossa dal Liceo valdese di Torre Pellice assumono un valore ancora più grande. Che siano treni o pullman l'importante è fare memoria, ricordare. Per alcuni anni sono stati organizzati anche dal Piemonte dei treni speciali che portavano i giovani studenti a visitare Auschwitz, con un percorso di formazione prima e dopo il viaggio. Nel piccolo anche il Liceo valdese in collaborazione con l'Associazione amici del Collegio organizza un viaggio che vuole ricordare uno dei più grandi crimini della storia moderna. 

Il mezzo di trasporto scelto (come già successo in alcune edizioni passate) sarà il pullman che da Torre Pellice porterà i partecipanti al campo di concentramento Mauthausen quello reso famoso dalla vicina cava di granito dove i prigionieri erano costretti a lavorare fino a perdere la vita.

La particolarità del viaggio è che verrà percorso idealmente l'itinerario che portò alla morte Jacopo Lombardini. Si parte quindi da Torre Pellice dalla Caserma Ribet dove venne imprigionato dopo la cattura per poi passare quindi alla Caserma Pettinati di Luserna San Giovanni e al carcere delle Nuove di Torino (luoghi di detenzione e tortura). Sulla strada di Mauthausen si visiterà il Museo del Deportato di Carpi e i due campi di smistamento di Fossoli e Bolzano. 

Infine le visite a Mauthausen e Gusen che furono gli ultimi campi a essere liberati dagli alleati, sabato del 5 maggio del 1945, oltre tre mesi dopo Auschwitz. 

Il viaggio prevede naturalmente delle visite guidate arricchite da letture degli studenti del Liceo e dal recital su Jacopo Lombardini di Maura Bertin e Jean Louis Sappé. 

Tutti posso partecipare a questa esperienza che si terrà da mercoledì 25 a domenica 29 marzo 2020 (chiusura iscrizioni 31 gennaio).

Il costo del viaggio è di 580 euro (camera doppia) e 650 euro (camera singola).

Per ulteriori informazioni e prenotazioni ci si può rivolgere alla segreteria del Liceo valdese al numero 0121-91620 o scrivendo a segreteria.collegiovaldese@chiesavaldese.org

 

Foto: un momento di lettura durante uno dei viaggi passati

 

Interesse geografico: