Vent’anni di gemellaggio battista in Israele

Cominciò nel 1999 la relazione tra le chiese battiste inglesi e quelle dell’Associazione delle Chiese battiste in Israele 

Compie vent’anni il «Gemellaggio battista in Israele», ente di beneficenza con sede in Gran Bretagna, il cui scopo è di approfondire le relazioni tra le chiese battiste inglesi e quelle in Israele attraverso la promozione di gemellaggi. 

L’iniziativa, lanciata dall’ex associazione battista di Bedford nel novembre 1999, ora è portata avanti dalle Associazioni battiste dell’area Centrale e Sud-orientale dell’Inghilterra e dall’Associazione delle Chiese Battiste in Israele (ABC). Quest’ultima, fondata negli anni ‘60 del Novecento da tre chiese (Nazareth Baptist, Jerusalem Baptist, Baptist Village), oggi comprende 20 chiese, situate in Galilea e nel distretto centrale di Israele, e conta una popolazione di 3.000 persone: il gruppo più numeroso all’interno della piccola comunità evangelica di circa 5.000 persone. Delle 20 chiese, 16 sono chiese di madrelingua araba e le restanti 4 svolgono i culti in inglese e spagnolo. La ABC, che ha sede a Nazareth, è membro della Federazione battista europea (Ebf) e della Alleanza battista mondiale (Bwa).

Come riferisce David Ronco, responsabile del Gemellaggio battista in Israele, le chiese arabe battiste si sentono una «minoranza all’interno di una minoranza, che è a sua volta all’interno di una minoranza». Come arabo-israeliani, infatti, sono una minoranza all’interno dello stato ebraico maggioritario; in quanto cristiani, sono una minoranza all’interno della maggioranza della popolazione arabo-israeliana musulmana; e come evangelici, una minoranza all’interno delle chiese cristiane tradizionali. 

Il gemellaggio, attraverso attività di sostegno, aiuta i fratelli e le sorelle battisti in Israele a non sentirsi isolati. Certamente i gemellaggi richiedono tempo per svilupparsi, ma nel corso dei 20 anni sono stati una grande benedizione per tutte le chiese coinvolte. Attualmente ci sono sei gemellaggi attivi: Ampthill con Shefaram; Walsworth Rd, Hitchin con Tura; Leighton Buzzard con Haifa; Tring con Cana; Stondon e Creech St Michael con Eilabun; e Battle con Ramallah e Ramla.

Ogni relazione è diversa ma la chiave per una collaborazione efficace è il contatto personale. Ad esempio, membri della chiesa di Hitchin hanno visitato la chiesa di Tura un paio di volte; la chiesa di Ampthill, invece, ogni estate invia un piccolo gruppo di giovani in Israele. La chiesa di Battle ha inviato la scorsa estate tre gruppi intergenerazionali che hanno collaborato nella gestione dei campi estivi rivolti ai ragazzi della loro chiesa gemellata. Le visite hanno rafforzato le partnership e sono state esperienze che hanno cambiato la vita di tutti i soggetti coinvolti.

Nell’ambito dei gemellaggi sono state sponsorizzate anche le visite di alcuni pastori arabi della ABC in circa 40 chiese inglesi e in diverse conferenze rivolte ai ministri. Invece, i viaggi in Terra Santa guidati da David Ronco hanno regalato a molti battisti inglesi un’esperienza unica, camminando dove Gesù ha vissuto e incontrando i cristiani locali. Il prossimo tour è programmato nel novembre 2020 ( www.baptisttwinningisrael.org.uk).

Altro tassello importante del gemellaggio è il sostegno dato alla creazione del Nazareth Evangelical College(www.nazcol.org). Dal 2006 questo piccolo college è cresciuto fino a diventare il principale centro di formazione arabo per i leader della chiesa in Israele. Oltre a formare molti laici, ha preparato 16 dei 36 pastori che guidano le chiese evangeliche in Galilea.

Immagine: Nazareth Baptist Church

Interesse geografico: